Attualità
CERRO MAGGIORE-PARABIAGO

Marco Bellavia incontra i concorrenti del Gf ViP: "Lo sognavo da 22 anni e in 22 giorni mi avete buttato fuori"

Faccia a faccia tra l'ex conduttore tv e gli inquilini della casa che l'hanno deriso per un problema psicologico: "Voi siete ancora dentro, io no. Fate un percorso più costruttivo"

Marco Bellavia incontra i concorrenti del Gf ViP: "Lo sognavo da 22 anni e in 22 giorni mi avete buttato fuori"
Attualità Legnano e Altomilanese, 22 Ottobre 2022 ore 13:52

Marco Bellavia, ex conduttore tv e attore di Cerro Maggiore, ha incontrato i concorrenti del Grande Fratello Vip dopo la sua uscita dalla casa.

Marco Bellavia, "Mi avete buttato fuori"

Marco Bellavia, ex attore e conduttore tv (negli anni '80 e '90 con Cristina D'Avena nella serie tv "Kiss me Licia" e altre ancora, poi conduttore di "Bim Bum Bam" e poi a "Forum") di Cerro Maggiore (prima residente a Parabiago), è stato faccia a faccia con i concorrenti del Grande Fratello Vip, trasmissione delle quale era uno dei concorrenti che però ha dovuto lasciare a causa delle derisioni e prese in giro subite a causa di suo problemi psicologici (ansia e paure). Nella puntata di giovedì 20 ottobre 2022, Bellavia è stato protagonista: ha raccontato cosa gli è successo all'interno della casa più spiata d'Italia per poi entrare in giardino e guardare negli occhi i suoi ex coinquilini: "Quando sono uscito dalla casa ho portato con me il dolore anzichè la solidarietà di 22 persone, 22 persone che pensavo mi avessero aiutato a superare un problemino che ho avuto, invece ho trovato un gruppo che non si è dato per niente da fare - ha affermato Bellavia guardando negli occhi i concorrenti - A casa ho visto i video dei vostri commenti: me ne avete detto dietro di tutti i colori, salvo 2-3 persone che 22 sono un po' poche. E questa è una cosa che mi ha fatto molto male. Oggi mi sono ripreso bene ma la cosa che fa rabbia è che io sono fuori questo gioco: il Gf è una trasmissione che mi è subito piaciuta molto, l'ho sognato per 22 anni e voi ci avete messo 22 giorni per buttarmi fuori. Sì, perchè la colpa è anche è un po' vostra. Oggi voi siete lì, belli, ancora in gara, anche con la possibilità di vincere dei soldi. Io invece sono fuori". 
Bellavia ha confidato: "Penso di aver vinto la mia personale gara del Grande Fratello uscendo di qui. Ho trovato grande solidarietà: dalla mia famiglia, da tantissima gente che mi vuole bene"- E ancora: "Avrei voluto sentirvi dire 'Forse Marco aveva un po' ragione', 'Non l'abbiamo aiutato': invece no. Quando è uscita Ginevra, squalificata per le frasi sul bullismo, tutti a farle le feste. Quando è uscito Marco, ho sentito vicino solo 2-3 persone. Avete giocato la partita del Gf in vantaggio, io ero entrato dopo di voi. Non mi sono abituato ai ritmi, dormendo poco, ed è emerso quel mio problema. Non accuso tutti: escluso Nikita, Antonella e Pamela".

Il racconto di Bellavia

In studio, insieme al conduttore Alfonso Signorini, Bellavia ha ripercorso tutti i momenti vissuti nella casa: "La cosa che più mi fa soffrire è che a casa mia mamma piangeva, quando mi sono reso conto che la situazione si stava facendo più dura ho pensato ai miei cari e ho lasciato - ha spiegato l'ex conduttore tv - Mia mamma Rita è stata 24 h a guardarmi. Cosa vedo se rivedo le immagini di me al Gf? Vedo una persona che si era un po' persa, era come se fossi ubriaco: ho passato giorni in quella casa a non capire cosa stessi facendo. Quando è arrivata la prima nomination ho iniziato a dormire meno di notte, ricordiamo che nella casa si dorme relativamente: non c'è l'orologio e vengono a mancare tutti i punti di riferimento. Mi mancava mio figlio, mi mancavano tutte le cose che ho fatto in questi anni. Ero entrato in quella casa dove c'erano persone ce erano già lì da più tempo di me, erano organizzati ma io non sono riuscito a organizzarmi velocemente come loro. E son arrivato a dormire poco: sono stato male perchè ho accumulato dello stress".
L'sos di Bellavia non è stato raccolto: "Io sono un ciclista - ha proseguito, parlando delle prime avvisaglie di esclusione dal gruppo - Dal primo giorno nella casa mi sono messo a pedalare per fare produrre acqua calda per fare la doccia: io pedalavo e gli altri facevano la doccia; ma quando dovevo farla io non pedalava nessuno. E mi sono chiesto: come mai? Poi è arrivata la prima nomination, che mi ha spaventato. Ho sempre trovato muro con la maggior parte dei miei inquilini, tranne pochi di loro.  Io soffrivo ma loro non sapevano perchè ma non c'è stato qualcuno che mi dicesse: 'hai dormito bene?' Io parlavo ma non mi ascoltavano ma il problema è che non mi ascoltavo io quando gli parlavo. Il problema è proprio questo: quando una persona ha un piccolo disagio e non trova persone che lo ascoltano ma che vogliono avere ragione a tutti i costi, così come del resto volevo aver ragione io, ecco che ti ritrovi disorientato: perchè su 23 persone, tranne pochi, nessuno ti aiuta. Anzi, tranne pochi. Se mi avessero aiutato tutti sarebbe stato diverso".
E l'invito agli ex coinquilini: "Vi chiedo di proseguire il percorso al Gf in maniera propositiva e ottimale, così da non distruggere ma di costruire qualcosa. Non litigate sempre. Che è quello che volevo fare io: costruire un gruppo. Costruite qualcosa, insegnate qualcosa alla gente. Partendo dagli errori fatti".

Le scuse di Ginevra e l'affetto di Pamela

In studio Marco ha raccolto le scuse di Ginevra Lamborgini (squalificata perchè, riferendosi a Bellavia, aveva detto "Si merita di essere bullizzato": "Accetto le scuse ma dovresti farle alle tantissime persone fuori che si sono sentite offese da quella tua frase" le ha ribattuto Bellavia, con la Lamborghini che si è scusata anche con tutti loro. Poi le scuse, sempre in studio, anche del costumista Giovanni Ciacci (eliminato al televoto anche lui per il caso Bellavia). Grande emozione per l'ex conduttore tv per l'incontro in studio con Pamela Prati, attuale concorrente: tra i due c'è sempre più del tenero.

 

 

Seguici sui nostri canali