Attualità
La situazione a Vittuone

Mancano i medici di base: il sindaco scrive ad Ats

A marzo anche la dottoressa Valeria Rotiroti cesserà la sua attività a Vittuone: il sindaco ora scrive ad Ats.

Mancano i medici di base: il sindaco scrive ad Ats
Attualità Magenta e Abbiategrasso, 18 Gennaio 2023 ore 16:59

Anche Vittuone deve lottare contro la mancanza di medici di base. A marzo infatti cesserà la sua attività la dottoressa Valeria Rotiroti e il paese resterà con 4 medici.

Mancano i medici di base: la decisione del sindaco

Le difficoltà di trovare dottori che sostituiscano i medici di base che cessano l’attività, perché vanno in pensione o per altre scelte professionali, aumentano in tutta Italia, in particolare in Lombardia e in Veneto (alla fine dello scorso anno si parlava di quasi tre milioni di italiani rimasti senza medico di famiglia nell’arco di due anni).

Anche a Vittuone era già successo nel recente passato che cittadini vittuonesi si trovassero senza medico di base e nella necessità di rivolgersi a medici che operano in altri Comuni dello stesso ambito, e la situazione si andrà presto a ripetere, visto che ormai è noto che la dottoressa Valeria Rotiroti cesserà dal servizio nel mese di marzo.

Purtroppo, come il sindaco Laura Bonfadini ha comunicato ad Ats, la situazione a Vittuone si complicherà notevolmente, poiché resteranno solo quattro medici di medicina generale.

La lettera del primo cittadino

Riportiamo quanto il sindaco ha ricordato:

"Ci troviamo nuovamente nella situazione in cui i cittadini vittuonesi non hanno la più pallida idea a quale medico potranno affidarsi, date le irrisorie disponibilità nell’area di riferimento e la mancanza di disponibilità sul territorio di Vittuone, dove peraltro hanno trovato accoglienza cittadini di altri Comuni. Le persone in difficoltà come sempre saranno specialmente gli anziani e coloro che non hanno familiari. Per queste persone spesso significa rinunciare a curarsi".

"Chiedo un servizio di continuità assistenziale"

Il sindaco ha offerto la propria collaborazione ad Ats a trovare insieme una soluzione:

"Ora è necessario trovare insieme soluzioni che garantiscano il diritto alla salute dei cittadini. Per rispondere alle esigenze dei pazienti che saranno privi di un medico di riferimento a seguito della cessazione dell’attività della dottoressa Rotiroti, chiedo che Ats si attivi su Vittuone con un servizio di continuità assistenziale, come già fatto a Inveruno a seguito delle dimissioni della dottoressa Balti. Per quanto riguarda i locali, il Comune di Vittuone si occuperà di trovare una soluzione. Gli anziani e i fragili vittuonesi hanno bisogno di soluzioni rapide e noi siamo a disposizione".

Seguici sui nostri canali