Menu
Cerca
rho

“L’Uovo, fecondazione umana”, la scultura dell’artista rhodense Vito Antonio Guglielmo

Proposta al Comune come simbolo della vita, è stata installata nell’aiuola di via Giovanni Boccaccio

“L’Uovo, fecondazione umana”, la scultura dell’artista rhodense Vito Antonio Guglielmo
Attualità Rhodense, 07 Giugno 2021 ore 11:55

Oggi, lunedì 7 giugno, è stata inaugurata “L’Uovo, fecondazione umana”, la scultura dell’artista rhodense Vito Antonio Guglielmo alla presenza del sindaco Pietro Romano, dell’Assessore al Piano Strategico, Arredo Urbano e Bellezza della Città, Sabina Tavecchia. Insieme a loro erano presenti anche l’amministratore del condominio, proprietario dello spazio, Elisa Golinelli, e due consiglieri, Francesco Conte e Germano Scataglini. Purtroppo le restrizioni sanitarie non hanno permesso di organizzare un evento più ampio.

“L’Uovo, fecondazione umana”, la scultura dell’artista rhodense Vito Antonio Guglielmo

L’opera è realizzata in resina e polvere di marmo e rappresenta un uovo, che è sempre stato scelto come simbolo della creazione e della nascita, sia in una visione laica che in una visione cristiana, in ogni cultura e in ogni tempo. Con il trascorrere dei secoli, l’arte non ha smesso di ricorrere alla simbologia dell’uovo nelle sue rappresentazioni più varie. Molti sono gli esempi nell’arte a dimostrare quanto l’uovo, elemento fragile e comune, con la sua forma estremamente essenziale ed elegante, non ha mai smesso, né smetterà mai di affascinare.

Chi è l'artista

Vito Antonio Guglielmo nato in provincia di Lecce, precisamente a Depressa di Trifase, vive e opera a Rho da anni, cimentandosi in diversi ambiti, artistici e non. Nel 2009 la Sala del Camino di Villa Burba ha ospitato la mostra " Luci del Salento – Trent’anni d’Arte", una mostra "antologica", in cui è stato possibile conoscere e ripercorrere trent’anni di attività artistica attraverso opere di scultura, pittura e grafica. Tra le sue opere si evidenziano il monumento ai caduti sul lavoro di Lainate.

Le parole  del sindaco

"Per noi è sempre un piacere poter mettere in luce le eccellenze delle nostra città, come in questo caso l’artista Guglielmo che si è fatto apprezzare anche in altri territori. – afferma il sindaco Pietro Romano - Ancora più apprezzabile perché la sua opera porta un messaggio di vita, che in questo momento assume un valore fondamentale”.

Il commento dell'assessore

“Dall’antichità all’arta contemporanea la potenza simbolica dell’uovo ha da sempre attratto l’arte, sono un esempio Munari, Manzoni, Bosch, Dalì, Wharool – afferma l’assessore al Piano Strategico, Arredo Urbano e Bellezza della Città Sabina Tavecchia – Apprezzata anche la proposta di ubicazione che dà identità al prezioso collegamento urbano tra i due assi viari di via Madonna e via De Amicis.”