Attualità
LEGNANO

Il Luogotenente Salvatore Penza va in pensione

Attivo nel Nucleo Operativo e Radiomobile, ha condotto le indagini sugli spari contro un'abitazione di Robecchetto, quelle del "reveng porn" a Rescaldina e attività antidroga nel Legnanese come Boxes e La cicala

Il Luogotenente Salvatore Penza va in pensione
Attualità Legnano e Altomilanese, 03 Gennaio 2022 ore 17:07

Il Luogo tenente Salvatore Penza in pensione: era attivo nei carabinieri della Compagnia di Legnano.

Salvatore Penza, l'ora della pensione

"Ringrazio il Maggiore Alfonso Falcucci ed Tenente Salvatore Pulito per tutto quello cha
hanno fatto per me": Queste le parole di esordio del discorso di commiato con cui, il 31 dicembre
2021, ha concluso la sua lunga e importante carriera in servizio nell’Arma dei Carabinieri il
Luogotenente Carica Speciale Salvatore Penza, classe 1965, originario di Barletta, in Puglia. "Un
abbraccio alla mia adorata moglie Cinzia, ai miei figli ed alle mie nipotine Diana Mirella e Dalila;
senza di loro sarebbe stato tutto più difficile" ha aggiunto
Il sottufficiale ha terminato il servizio attivo presso il Nucleo Operativo e Radiomobile della
Compagnia Carabinieri di Legnano - dove era effettivo dal 2019, quale comandante in sede vacante
della Sezione Operativa, il reparto investigativo d’élite del Comando di Via Guerciotti.

Gli importanti risultati raggiunti

E proprio nel comando di Via Guerciotti ha svolto e concluso le più importanti operazioni di servizio del territorio: si pensi alle indagini sugli spari ad un’abitazione di Robecchetto con Induno, conclusasi con l’arresto dell’autore – poi reo confesso - e di due spacciatori suoi fiancheggiatori a metà dicembre, piuttosto che alle indagini terminate con l’arresto di Albanese responsabile di un tentativo di "revenge porn" a Rescaldina in agosto o alle tante attività antidroga condotte nel legnanese quali "Boxes" e "La cicala".

La carriera

Laureato in Giurisprudenza dal 2012, Penza ha svolto la sua carriera in numerosi reparti
dell’Arma, arruolandosi il 28 settembre 1983 quale Carabiniere effettivo, frequentando il corso di
formazione prima presso la Scuola Allievi di Campobasso che poi presso quella di Roma. Destinato
a Torino ha svolto un breve periodo presso il Posto di Vigilanza Rete Arma di Col Visenton (Tv)
per poi accedere alla frequentazione del corso Sottufficiali, vincendo il relativo concorso. Una volta
Vice Brigadiere è stato destinato a Milano dove ha prestato servizio presso la Stazione Carabinieri
di Maleo, anni 1986-1987, per poi trasferirsi presso il comando di Fagnano Olona (Va), fino al 2
agosto 1988. Destinato poi alla Compagnia di Gallarate, negli anni dal 1988 al 2012 ha svolto gli
incarichi di Capo Equipaggio Radiomobile, Sottordine alla Stazione di Gallarate, Sottordine alla
Stazione di Somma Lombardo e infine quale comandante del Nucleo Comando della Compagnia
per ben 17 anni. Trasferitosi a Milano ha svolto servizio presso l’Infermeria Presidiaria e all’ufficio Telematica per poi ritornare in provincia di Varese al Comando della Stazione Carabinieri
di Castellanza dal 2015 al 2019, anno del suo trasferimento a Legnano.
Già diplomato quale perito elettronico, oltre alla Laurea in Giurisprudenza, il militare, nel tempo,
aveva perfezionato il suo curriculum conseguendo un Master 1 Livello in Filosofia e Storia del
diritto, Laurea in Scienze dell’Amministrazione - Curriculum Operatore Giudiziario -, Corso di alta
specializzazione in diritto condominiale ed immobiliare, Corso per amministratore di condominio
ed immobiliare professionista, Corso abilitante alla professione di conciliatore mediatore con
specializzazione nella Conciliazione come tecnica di risoluzione dei conflitti, Corso per arbitro in
controversie condominiali e ed immobiliari. Una volta terminato il lavoro nella Benemerita, si è già
iscritto all’Ordine degli Avvocati di Milano quale praticante e al "Colegio di San Feliu" (Spagna),
quale Abogado. Inoltre è stato recentemente nominato Coordinatore per la Regione Lombardia
dell’Associazione “Inarma Associazione Pensionati Interforze”. Numerose altresì le onorificenze
attribuitegli tra cui la Medaglia d’Oro al Merito di Lungo Comando, la Croce d’Oro per anzianità di
Servizio, la Medaglia Mauriziana al merito per 50 anni di carriera militare e la medaglia al merito
per l’impiego nell’emergenza Covid. E’ altresì investito della nomina a "Cavaliere di Merito"
del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio.