Attualità
Il progetto

L'ex area Ceruti di Bollate pronta per essere riqualificata

L’intervento di Officine Mak nell’area sarà la più importante operazione di rigenerazione e riqualificazione di Bollate.

L'ex area Ceruti di Bollate pronta per essere riqualificata
Attualità Bollatese, 01 Giugno 2022 ore 16:41

Acquistata l'area di 40mila metri quadri della ex area Ceruti di Bollate: prevista la completa riqualificazione dell'area oggi dismessa.

La rigenerazione dell'area in centro città

Officine Mak, società specializzata nella rigenerazione urbana e riqualificazione di grandi aree dismesse con interventi in molteplici centri urbani in Lombardia, ha acquistato l’area della ex area Ceruti, zona industriale sita nel centro di Bollate, in provincia di Milano.

L’intervento di Officine Mak nell’area - di oltre 40mila metri quadri – sarà la più importante operazione di rigenerazione e riqualificazione del territorio cittadino di Bollate degli ultimi anni, e una delle più grandi dell’intero Nord milanese. Il sito, ad oggi un deposito industriale, cesserà di essere operativo e l’intero perimetro sarà posto in sicurezza. Al suo interno nascerà una nuova viabilità cittadina, ci sarà ampio spazio per nuovo verde pubblico e nasceranno appartamenti in edilizia green, oltre ad alcune attività commerciali compatibili con l’attuale tessuto locale.

La riqualificazione di tutta l'area

“Officine Mak riqualificherà un’area che negli anni ha già visto presentare diverse ipotesi di progetto urbano, ma mai portate a termine – ha dichiarato Daniele Consonni, CEO di Officine Mak - La nostra esperienza ci dice che per caratteristiche del territorio, ubicazione del sito e necessità della comunità, sapremo portare avanti una proposta convincente, moderna e con soluzioni innovative, sia dal punto di vista progettuale, dei materiali utilizzati e della sostenibilità. Il primo passo sarà quello di mettere il sito in sicurezza, mentre continueranno i dialoghi già aperti con l’amministrazione locale alla ricerca delle migliori soluzioni, in primis per il benessere dei cittadini”.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter