Attualità
AREA METROPOLITANA

Legnano, Garbagnate e il Sempione: tre punti scelti per il monitoraggio dell'aria

Il WWF Lombardia, con WWF Insubria e WWF Varese Insubria partecipano alla campagna "No2? NO Grazie!" promossa da Cittadini per l'Aria onlus

Legnano, Garbagnate e il Sempione: tre punti scelti per il monitoraggio dell'aria
Attualità Legnano e Altomilanese, 27 Dicembre 2022 ore 15:00

Il WWF Lombardia, con WWF Insubria e WWF Varese Insubria, partecipa alla campagna di monitoraggio: NO2? NO Grazie! promossa da Cittadini per l'Aria onlus  nell'area metropolitana di Milano. Gianni Del Pero, presidente del WWF Lombardia, ha infatti annunciato che: "Noi ci occuperemo, oltre che dell'area metropolitana di Milano, delle direttrici Comasina-Canturina e Sempione."

Prevista l'installazione di 6 campionatori

Il progetto prevede l’installazione di 6 campionatori: Milano nella sede di Via T. da Cazzaniga, Garbagnate nell'Ex Ospedale Salvini, Meda (capitale padana di Pm10 e benzopirene), Cantù (Via Milano, tracciato Canturina, Legnano (S.S. Sempione) e Gallarate-Somma Lombardo (Malpensa S.S. Sempione).

Le iniziative sul territorio

Legnano, grazie alla presenza di un gruppo operativo del WWF Insubria presente sul territorio e guidato da Claudio Pio Clemente, ha aderito alla campagna di monitoraggio del diossido di azoto. Il diossido di azoto è un gas prodotto particolarmente dal traffico veicolare che può provocare irritazione oculare, nasale o a carico della gola e tosse. Alterazioni della funzionalità respiratoria si possono verificare in soggetti sensibili, quali bambini, persone asmatiche o affette da bronchite cronica. Una sintomatologia precoce a carico delle prime vie aeree in soggetti con patologia polmonare può manifestarsi a partire già da concentrazioni pari a 0,2 mg/m. Il monitoraggio di questo gas prodotto dal traffico veicolare è importante per la nostra salute e quella dell’ambiente.

Seguici sui nostri canali