Attualità
In vista del Natale

La lettera dei sindaci del Rhodense: controlli diffusi e serrati

"Sono giorni delicati e frizzanti: ci avviciniamo al Natale ma i numeri legati alla pandemia non sono rassicuranti".

La lettera dei sindaci del Rhodense: controlli diffusi e serrati
Attualità 03 Dicembre 2021 ore 16:16

La lettera dei sindaci del Rhodense: controlli diffusi e serrati
sui territori per garantire il rispetto delle regole.

La lettera dei sindaci del Rhodense: controlli diffusi e serrati

A firmare i sindaci di: Arese, Michela Palestra; Assago, Lara Carano; Baranzate, Luca Elia; Bollate, Francesco Vassallo; Buccinasco, Rino Pruiti; Cesano Boscone, Simone Negri;  Cesate,  Roberto Vumbaca; Cornaredo, Yuri Santagostino;  Corsico, Stefano Ventura; Cusago, Giovanni Luciano Triulzi; Garbagnate Milanese, Daniele Barletta; Lainate, Andrea Tagliaferro; Novate Milanese, Daniela Maldini;  Paderno Dugnano, Ezio Casati; Pero, Mariarosa Belotti; Pogliano Milanese, Carmine Lavanga;  Pregnana Milanese, Angelo Bosani; Rho,  Andrea Orlandi;  Senago, Magda Beretta; Settimo Milanese,  Sara Santagostino; Solaro,  Nilde Moretti; Trezzano Sul Naviglio, Fabio Bottero e Vanzago, Guido Sangiovanni.

"Sono giorni delicati e frizzanti: ci avviciniamo al Natale ma i numeri legati alla pandemia non sono rassicuranti. Tutti ricordiamo le condizioni di complessità con cui abbiamo vissuto il Natale 2020 e nessuno di noi vorrebbe ritrovarsi costretto a misure forzate per contenere la diffusione del virus.
Riteniamo importante dare ai nostri territori un segnale di unità. Come molti sapranno alcune Città hanno adottato ordinanze per l’utilizzo obbligatorio della mascherina in alcune occasioni e in alcune zone in cui si svolgeranno iniziative legate alle imminenti festività. Riteniamo fondamentale chiedere a tutti una profonda consapevolezza e un condiviso senso di rispetto reciproco: l’utilizzo della mascherina, se non sempre obbligatorio, è uno dei modi, insieme al distanziamento, che più possono contenere la diffusione del virus. La popolazione che si è sottoposta alla vaccinazione nel nostro territorio corrisponde al 92% della popolazione eleggibile.
Chiediamo a tutti responsabilità civile. Le forze dell’ordine presenti sui nostri territori, in accordo con la Prefettura di Milano, eseguiranno controlli relativi al rispetto della normativa in corso. Il mancato rispetto delle regole comporterà l’applicazione delle sanzioni previste come definito nel D.L. 26/11/2021 n. 172. È fondamentale non sottovalutare la situazione pandemica di queste settimane.
Certi che ognuno di voi farà la sua parte, continueremo a monitorare la situazione sapendo fin d’ora che il nostro ruolo ci impone di intervenire per la tutela della salute pubblica laddove si rendesse necessario. L’attenzione e la collaborazione ci permetteranno di vivere un Natale come desiderato e tanto atteso da tutti".