Attualità
La ricorrenza

La "Festa della Liberazione" torna aperta a tutti dopo due anni di pandemia

Diversi gli appuntamenti che il Comune di Arese ha organizzato in occasione del 25 aprile.

La "Festa della Liberazione" torna aperta a tutti dopo due anni di pandemia
Attualità Rhodense, 12 Aprile 2022 ore 17:14

Tornano ad Arese le celebrazioni per festeggiare la Festa della Liberazione in programma dal prossimo 23 aprile.

La festa di Liberazione

Il Comune di Arese promuove ogni anno le celebrazioni per la Festa della Liberazione dell'Italia dal nazifascismo e per ricordare le donne e gli uomini che sono morti per garantire i diritti democratici e la libertà di cui oggi godiamo. Conoscere la storia di quegli anni è fondamentale per non ripetere gli stessi errori, anche se oggi per alcuni di noi è difficile pensare che sia così, con la drammatica situazione dell'invasione ucraina. A maggior ragione, quindi, dobbiamo trovare altre forme per raccontare quegli eventi e mantenere viva la memoria.

"Quest'anno, accanto al programma istituzionale che torna a essere aperto alla cittadinanza dopo due anni di pandemia, ci saranno anche altre iniziative realizzate grazie alla collaborazione della sezione aresina dell'ANPI e delle studentesse e degli studenti dei licei cittadini. Il coinvolgimento dei ragazzi è un valore aggiunto per tramandare la memoria alle nuove generazioni, per riflettere sulla nostra Costituzione, sui valori della Resistenza, sulle leggi razziali. Col passare degli anni, tanti "testimoni" delle due guerre mondiali scompariranno e a noi spetta il compito di tramandare la memoria, sensibilizzare i giovani per la costruzione di una società libera, equa, giusta. Gli studenti hanno intrapreso un percorso di approfondimento sul tema dei diritti umani e della Costituzione, temi che oggi si dimostrano più che mai attuali. Le loro opere saranno in mostra all'Agorà fino all'8 maggio e speriamo che i nostri cittadini possano partecipare e andare a vedere cosa i nostri ragazzi hanno creato, affinché il loro impegno venga riconosciuto e si portino avanti insieme i valori democratici del nostro Paese. Ringraziamo tutti gli studenti dei licei Russell – Fontana e Falcone e Borsellino e i docenti che li hanno accompagnati in questo percorso oltre all'ANPI Circolo Michele Piva di Arese, prezioso partner in questo progetto"- hanno dichiarato il sindaco Michela Palestra e l'Assessore a Cultura, diritti, pari opportunità, politiche giovanili e legalità Denise Scupola.

Primo appuntamento sabato 23 aprile

L'appuntamento è per sabato 23 aprile 2022. Alle 9.45 all'Agorà ci sarà l'inaugurazione della mostra "E questo è il fiore" sul tema della Costituzione e della Resistenza, mentre alle 11.30 ci si sposterà nella cosiddetta piazzetta "della meridiana" (via Gran Paradiso-Orti, adiacente al cimitero) per l'inaugurazione dell'opera "Il trionfo della Libertà" e il posizionamento di una targa in memoria dei Caduti nella lotta partigiana contro i nazifascisti.

La manifestazione si colloca all’interno dalla “2° Settimana civica – Protagonisti. Non spettatori”, promossa dal Coordinamento Nazionale Enti Locali per la Pace e i Diritti Umani a cui il Comune di Arese ha aderito e che ha come obiettivo quello di promuovere i valori fondamentali della nostra Costituzione, dell’Unione Europea e della civiltà umana, di ri-costruire comunità e ri-costruire, in ogni città e territorio, il patto educativo, promuovendo la cura dei beni comuni.

Il 25 aprile, come da tradizione, ci sarà la cerimonia istituzionale con la deposizione delle corone. L'appuntamento è alle 9.30 in piazza Santi Pietro e Paolo per la benedizione delle corone.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter