Attualità
La celebrazione

La città ricorda la Battaglia di Parabiago

In occasione del 683esimo anniversario della Battaglia di Parabiago, oggi, lunedì 21 febbraio 2022, è stata deposta una corona di fiori.

La città ricorda la Battaglia di Parabiago
Attualità Legnano e Altomilanese, 21 Febbraio 2022 ore 16:43

Si è tenuta nel primo pomeriggio di oggi, lunedì 21 febbraio 2022, la cerimonia di ricordo della Battaglia di Parabiago.

La cerimonia per ricordare la Battaglia di Parabiago

Oggi, lunedì 21 febbraio alle 14.30, in occasione al 683° anniverrsario della Battaglia di Parabiago, è stato deposto un omaggio floreale per ricordare l’evento proprio nella chiesa di Sant’Ambrogio della Vittoria, eretta sul campo dello scontro. A organizzare l'evento l'associazione culturale Parabiago Medievale e l'associazione El Bigatt. Presenti anche le Forze dell'ordine e l'Amministrazione comunale.

La storia della Battaglia

Si tratta di un evento storico importante per l’intera storiografia di Milano e della Lombardia, che si svolse il 21 febbraio 1339 nelle campagne di Parabiago, tra le truppe milanesi di Azzone Visconti, guidate dallo zio Luchino, contro i ribelli della Compagnia di San Giorgio guidati dallo zio Lodrisio, pretendente al titolo di signore di Milano. Tutto cominciò nel 1327, con la morte del signore di Milano Galeazzo I Visconti, che lasciò come unico erede il figlio Azzone, il quale, in opposizione al pontefice, comprò il titolo di Vicario di Milano dall'Imperatore di Germania Lodovico il Bavaro. Nel 1332 a questo governo si associarono gli zii Luchino e Giovanni Visconti Arcivescovo, in una sorta di triumvirato. L'altro zio Lodrisio, rimastone fuori, cercò in tutti i modi di spodestare i tre. E proprio per questo motivo decise di creare un'armata: la Compagnia di San Giorgio.

Lodrisio decise di cogliere di sorpresa i nemici, entrò segretamente a Parabiago da tre vie: da Canegrate, dal Sempione e lungo l'Olona. Iniziò così la battaglia vera e propria che verrà ricordata nella storia col nome, appunto, di Battaglia di Parabiago.

Si racconta che nel momento fondamentale della battaglia, apparve sul campo dello scontro guerriero proprio Sant'Ambrogio. Un’apparizione giunta, si dice, in ascolto alle preghiere del "Vicario Imperiale" Azzone. Proprio in quel momento cominciò a formarsi in cielo un nuvolone bianco, dal quale spuntò a cavallo il patrono di Milano che, vestito di bianco e furioso, cominciò a frustare i soldati di Lodrisio.
I milanesi, incoraggiati da tale apparizione, si avventarono sui nemici ed ebbero la meglio. Lodrisio venne successivamente catturato nelle campagne e su ordine di Azzone fu rinchiuso nelle prigioni di San Colombano al Lambro.

6 foto Sfoglia la gallery
Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter