Attualità
Corbetta

La città piange la storica bidella "Pina"

La donna, 91 anni, si è spenta lo scorso sabato. Era conosciutissima per aver lavorato molti anni nelle vecchie scuole elementari di via Roma

La città piange la storica bidella "Pina"
Attualità Magenta e Abbiategrasso, 26 Novembre 2022 ore 08:00

Una vera e propria istituzione della città. Tutta Corbetta è in lacrime per la scomparsa della storica bidella delle vecchie scuole elementari di via Roma Giuseppina Bodini. La donna è spirata a 91 anni è venuta a mancare, lasciando molto dolore tra tutti gli studenti, ora in là con gli anni, che la ricordano in maniera molto affettuosa per via del suo carattere mite ed empatico.

La città piange la storica bidella "Pina"

Nata e cresciuta proprio in città, Bodini aveva iniziato a lavorare per il Comune ricoprendo diverse mansioni prima di arrivare all’allora scuola elementare di via Roma. Da giovane aveva incontrato quello che sarebbe diventato poi il suo futuro marito. Anche lui corbettese doc, Mario Pobbiati era conosciutissimo anche perché aveva giocato per diversi anni come portiere nella squadra del Corbetta Calcio. Dal loro matrimonio celebrato negli anni ‘50 è nata una figlia, Rosa Alba.

Approdata alla scuola elementare, la signora Bodini, conosciuta da tutti come la signora Pina, aveva trascorso moltissimi anni, sino al raggiungimento della pensione arrivata nel corso degli anni ‘80. Una vera e propria istituzione per la scuola elementare corbettese tant’è che una volta diffusa la notizia della sua scomparsa sono tanti i messaggi di cordoglio circolati anche sui social network e i gruppi Facebook corbettesi.

Il ricordo della figlia Rosa Alba

«Mamma era una donna molto forte, sicura e determinata - racconta la figlia Rosa Alba - Al tempo stesso aveva dei modi di fare molto gentili e cordiali. Infatti con i bambini a scuola riusciva ad istaurare un rapporto materno, mettendoli a loro agio sempre».

La signora Pina era inoltre molto devota e partecipava sempre a tutte le attività proposte dalla parrocchia cittadina. Tant’è che negli ultimi anni, quando non si poteva più muovere da casa spesso il parroco e le religiose si recavano a casa sua per pregare insieme.

«A mamma piaceva molto inoltre occuparsi della casa, cucinando e facendo giardinaggio - prosegue la figlia - Amava inoltre anche molto leggere ed era molto portata per lo studio, tant’è che raccontava sempre che una volta finite le scuole elementari, la maestra era andata a parlare con mia nonna per spronarla a far proseguire mia mamma negli studi. Purtroppo però non era stato possibile».

Tra i tanti messaggi di cordoglio nei giorni scorsi è arrivato anche quello del sindaco Marco Ballarini: «La nostra meravigliosa signora “Pina” ci ha lasciati. Una vera istituzione, una bidella d’altri tempi con un cuore grande e generoso, sempre pronta a coccolare i “suoi” bambini. Esprimo le mie più sentite condoglianze a tutti i suoi parenti e cari, in questo momento di dolore. Riposa in Pace Giuseppina, salutaci tutti lassù».

I funerali della compianta signora Bodini sono stati celebrati nella giornata di lunedì 21 novembre all’interno della chiesa parrocchiale, alla presenza di molte persone che hanno portato il loro cordoglio vicino alla famiglia, stringendosi ad essa con un caldo abbraccio. Al termine della celebrazione è stato molto toccante anche il messaggio letto dal nipote della signora Pina, Dario che ha sottolineato proprio la figura umana della donna dolce e generosa, ringraziando inoltre la possibilità di aver condiviso con lei diversi anni.

Seguici sui nostri canali