Attualità
Ingegno e costanza

La bici su misura? C'è chi se la costruisce da sé

Una passione, un incidente e la voglia di non perdere la bella abitudine di fare sport hanno mosso Michele Colombo, 42enne di Villa Cortese.

La bici su misura? C'è chi se la costruisce da sé
Attualità Legnano e Altomilanese, 19 Febbraio 2022 ore 15:00

Una passione nata negli anni, un incidente e la voglia di non perdere la bella abitudine di fare sport.

La bici su misura? Michele Colombo se l'è costruita da solo

Michele Colombo, 42 anni, di Villa Cortese, ha deciso di costruirsi una bicicletta su misura in casa e, dopo nove mesi, è sostanzialmente riuscito a terminare il progetto. Mancano solo alcuni particolari per concludere l'opera e renderla veramente fruibile: "L'ho già usata in paese e, pur non facendo molti chilometri, mi sento di poter dire che il collaudo sia andato a buon fine - spiega Colombo - Ora dovrò aggiungere le luci e la bandierina per rendermi visibile agli altri fruitori delle strade e poco altro. Principalmente la userò per fare i miei giri la domenica o, in settimana, per compiere il tragitto verso il mio posto di lavoro, che è distante 26 chilometri".

Con tre ernie non riusciva più a stare in sella come prima

Una necessità, quella di poter disporre di una bicicletta particolare, che Michele ha avuto nel momento in cui, dopo aver scoperto di avere problemi alla schiena causati da tre ernie non operabili, non riesce più a salire in sella con la stessa semplicità di prima, avvertendo problemi anche alle mani. "Ho bisogno di una bici particolare, una reclinata o, per dirla all’inglese, recumbent - prosegue Michele - Per questo sono andato da un ortopedico di Gallarate tramite il quale ho acquistato il mio velocipede".

C'è voluta tanta pazienza, ci ho messo nove mesi

Quest’ultimo però non era perfettamente adattato alle esigenze del ciclista, che così ha deciso di tentare un’avventura straordinaria: costruire fai-da-te una bici reclinata: "Ho iniziato a documentarmi su Internet e, anche grazie a una youtuber di Borgomanero, ho capito che cosa dovevo fare, iniziando a ordinare fogli di carbonio e resina e tubi dell'acqua per l'intelaiatura. Ho dovuto usare tubi da 22 mm. C'è voluta tanta pazienza, ci ho messo nove mesi; ho dovuto recuperare una vecchia bmx per poter usufruire delle parti mancanti, tra cui il gruppo sterzo, i pedali, la corona. Nella bici che ho costruito sei sempre sdraiato, le parti del corpo che mi darebbero fastidio non sono mai sotto pressione".

 

2 foto Sfoglia la gallery
Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter