Attualità
Scandalo Qatar-gate

Inchiesta Panzeri: l'assessora di Bollate, tesoriere dell'Ong, rimette le deleghe

Lucia Rocca, non indagata nello scandalo delle tangenti dal Qatar ma tesoriera dell'Ong di Panzeri, si autodimette dal Partito Democratico

Inchiesta Panzeri: l'assessora di Bollate, tesoriere dell'Ong, rimette le deleghe
Attualità Bollatese, 19 Dicembre 2022 ore 13:12

Lucia Rocca, assessora ai Lavori pubblici del Comune di Bollate è una delle fondatrici di "Fight impunity", ma non è tra l'elenco degli indagati del Qatar-gate.

Lucia Rocca tesoriere dell'Ong di Pier Antonio Panzeri

Lo scandalo Qatar-gate ha coinvolto l'europarlamentare Pier Antonio Panzeri e la sua "Fight Impunity", la Ong da lui fondata e che, secondo Bruxelles, sarebbe ricettacolo delle tangenti provenienti dal Qatar e dal Marocco. Tra i nomi delle personalità presenti alla fondazione della Onlus c'era anche quello di Lucia Rocca, assessora ai Lavori pubblici del Comune di Bollate, nel ruolo di tesoriere.

L'assessora rimette le deleghe

L'assessora Lucia Rocca al momento non risulta nell'elenco degli indagati, né sottoposta a qualsiasi tipo di restrizione, tantomeno è stata ascoltata dagli inquirenti come persona informata sui fatti. In ogni caso, ha deciso di rimettere le sue deleghe al sindaco Francesco Vassallo e di autosospendersi dal Partito democratico.

L'Amministrazione: "Grande senso di responsabilità"

“Il gesto di Lucia Rocca, di cui prendo atto, dimostra un grande senso di responsabilità politica, che apprezziamo molto – ha commentato il sindaco di Bollate Francesco Vassallo – Abbiamo
fiducia nella Magistratura e riteniamo che questa decisione rappresenti uno scrupolo utile a
garantire il corretto decorso delle indagini. Speriamo, ovviamente che si dipani tutto nel più breve
tempo possibile. Crediamo, conoscendola, che sia lontana da questi ignobili fatti”.

Le sue deleghe al vicesindaco

Le sue deleghe verranno ora affidate al Vice Sindaco Alberto Grassi che le ha già
gestite nel precedente mandato amministrativo. Si tratta di: Lavori pubblici, Infrastrutture,
Manutenzione immobili pubblici.

Qatar-gate

Le vicende del Qatar-gate avevano già interessato il nostro territorio la scorsa settimana. In particolare, la comunità di Abbiategrasso, città natale di Francesco Giorgi, tra gli arrestati insieme alla compagna ex vicepresidente del Parlamento europeo Eva Kaili.

 

Seguici sui nostri canali