Attualità
il progetto di recupero

Inaugurati gli spazi rinnovati della "Rotonda"

Formazione, diritti, promozione dell'autonomia, sostenibilità, inclusione sono ingredienti fondamentali per la costruzione di comunità unite e solidali.

Inaugurati gli spazi rinnovati della "Rotonda"
Attualità Bollatese, 20 Ottobre 2022 ore 18:02

Inaugurati oggi i nuovi spazi rigenerati dall’APS La Rotonda di Baranzate, nell’ambito del Programma Formula di Intesa Sanpaolo, in collaborazione con Fondazione CESVI.

La Rotonda, un progetto per Baranzate

I nuovi spazi sono stati rigenerati grazie al progetto “Il Futuro nelle Nostre Mani” che ha l’obiettivo di contrastare, a Baranzate, la dispersione scolastica e la povertà educativa, già alta prima del 2020 ed aumentata a seguito della pandemia.

Sono stati riqualificati e allestiti: lo spazio giovani “La Porta di Baranzate” di via Gorizia, con pannelli solari per garantire l’efficienza energetica e promuovere la sostenibilità ambientale e due diversi spazi per accogliere giovani inseriti in percorsi di autonomia abitativa e integrazione sul territorio (due appartamenti destinati a percorsi più lunghi e un hub per l’emergenza abitativa destinato a percorsi più brevi di autonomia). Grazie al progetto, è stato possibile offrire opportunità formative e professionali inclusive e percorsi di accompagnamento personalizzato e consapevole nel mondo della scuola e del lavoro, affinché i giovani possano diventare adulti autonomi ed economicamente indipendenti dalla famiglia di origine.

In particolare, sono stati organizzati: attività di contrasto all'isolamento, supporto allo studio e doposcuola e partecipazione attiva alla vita comunitaria per ragazzi nella fascia d’età compresa tra 14-17 e 17-19 anni presso
lo spazio giovani “La Porta di Baranzate”; laboratori manuali e creativi sul tema sostenibilità ambientale,
cura e gestione di orti urbani, sartoria con focus sul vestire consapevole, il riutilizzo creativo, la riparazione di
biciclette e la mobilità urbana sostenibile; percorsi di educazione finanziaria per un’autonomia consapevole
e un percorso sul diritto al lavoro e diritti dei lavoratori, per favorire un inserimento professionale tutelato.

Progetti per giovani e adulti

Giovani adulti sono stati, inoltre, indirizzati a corsi di formazione professionale o inseriti in borse lavoro in affiancamento a tutor. Il progetto coinvolge principalmente ragazzi tra i 14 e i 17 anni e giovani adulti tra i 18 e i 29 anni in situazioni di disagio socioeconomico e relazionale. Tra questi sono stati supportati in particolare giovani
immigrati di prima e seconda generazione o NEET - non impegnati in studio, formazione o lavoro - residenti
nel Comune. L’iniziativa è stata resa possibile grazie a una raccolta fondi attiva da ottobre a dicembre 2021 su
For Funding, la piattaforma di crowdfunding di Intesa Sanpaolo dedicata a sostenibilità ambientale,
inclusione sociale e accesso al mercato del lavoro per le persone in difficoltà. In tre mesi, sono stati raccolti
200.000 euro grazie alle contribuzioni di privati cittadini, imprese della Banca e società del Gruppo Intesa
Sanpaolo.

“Formazione, diritti, promozione dell'autonomia, sostenibilità, inclusione sono ingredienti fondamentali per la costruzione di comunità unite e solidali. Una costruzione che per essere salda deve necessariamente mettere al centro il lavoro con i giovani. "Il Futuro nelle nostre mani" è per APS La Rotonda una preziosa occasione di sviluppo e innovazione delle linee di azione rivolte ai ragazzi del territorio di Baranzate” ha sottolineato Alice Rossi, Direttrice dell’Associazione La Rotonda.

Pierluigi Monceri, direttore regionale Milano, Monza e Brianza Intesa Sanpaolo:

“Al centro dell’impegno del nostro Gruppo c’è la volontà di essere motore per lo sviluppo sostenibile e inclusivo del Paese, fornendo un reale contributo alle comunità locali. È di grande soddisfazione per noi aver reso possibile l’iniziativa “Il Futuro nelle Nostre Mani”, importante per il tessuto sociale dell’area nord di Milano. Attraverso Formula, in collaborazione con Fondazione CESVI, possiamo dare un supporto tangibile ad un progetto che intercetta le situazioni di fragilità, in particolare delle periferie, e agire concretamente per favorire iniziative di inclusività sociale delle fasce più deboli”.

“Il progetto “Il Futuro nelle Nostre Mani” ben rappresenta la volontà del Programma Formula di rispondere ai bisogni territoriali, valorizzando da un lato buone pratiche esistenti e dall’altro la capacità di costruire sinergie: solo grazie ad un’azione coordinata di rete è infatti possibile generare un cambiamento. Siamo quindi testimoni di come il connubio tra i mondi non profit e profit possa rappresentare una soluzione vincente in grado di portare soluzioni concrete in contesti sociali periferici complessi”, ha dichiarato Alberto Barenghi, Head of National Programmes Unit di Fondazione CESVI.

Le parole del sindaco

"Rinforzare le competenze relazionali e professionali dei giovani e creare condizioni per percorsi di vita autonoma sono due leve fondamentali per formare persone capaci di autodeterminarsi. Il progetto “Il Futuro nelle Nostre Mani” va in questa direzione costruendo un contesto di opportunità per i ragazzi tra i 14-17 anni e per i giovani adulti fino a 29 anni, il nostro territorio ne aveva bisogno. Bene che una parte del progetto si realizzi alla Porta di Baranzate, un immobile comunale in concessione, che l’associazione La Rotonda, che ringrazio, ha saputo ben valorizzare negli anni facendolo diventare un Community Hub per il quartiere. Grazie ad Intesa Sanpaolo e CESVI per il prezioso contributo", ha aggiunto Luca Elia, sindaco di Baranzate.

Una FORMULA, tanti progetti

Formula è il programma lanciato ad aprile 2021 da Intesa Sanpaolo, accessibile dalla piattaforma di raccolta fondi For Funding, per promuovere iniziative in tutto il territorio italiano dedicate a sostenibilità ambientale, inclusione sociale e accesso al mercato del lavoro per le persone in difficoltà. Intesa Sanpaolo destina al programma un euro o più per molti dei prodotti acquistati dai clienti in modalità online, con il duplice obiettivo di incrementare la raccolta fondi e l’alfabetizzazione digitale della clientela. Le diverse società del gruppo possono diventare
a loro volta contributori. Il crowdfunding è poi aperto a tutti i clienti della banca, che possono donare online e tramite sportello ATM, nonché a contributori non clienti. La selezione dei progetti territoriali attivi nella sezione Formula di For Funding vede il coinvolgimento delle Direzioni Regionali della banca, coadiuvate da Fondazione CESVI, un’organizzazione umanitaria indipendente di alto profilo. CESVI supporta Intesa Sanpaolo nell’individuare le migliori progettualità e monitorarne in modo sicuro e trasparente i risultati e l’impatto generato. Il programma si
rinnova su base regolare con una serie di progetti a tema Green, Social e Job attivati in tutta Italia e pensati per il sostegno di bambini, giovani, famiglie e anziani in condizioni di fragilità.

Nel 2021 le donazioni hanno toccato la cifra record di 11 milioni di euro, collocando For Funding al primo posto nel nostro Paese tra le piattaforme “donation and reward”.

Seguici sui nostri canali