Attualità
Robecco

Il Pnrr "regala" al Comune quasi 600mila euro

L'annuncio del sindaco di Robecco Fortunata Barni sui fondi arrivati per le scuole, digitalizzazione e per la riqualificazione di un'immobile sottratto alla mafia

Il Pnrr "regala" al Comune quasi 600mila euro
Attualità Magenta e Abbiategrasso, 09 Ottobre 2022 ore 10:45

Quasi 600mila euro: è questa la somma, destinata per altro a salire, che sinora il Comune di Robecco è riuscito ad ottenere attraverso la partecipazione ai bandi del Pnrr: il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. Un cospicuo gruzzolo che è stato relazionato dal sindaco Fortunata Barni nel corso dell’ultimo Consiglio comunale del 28 settembre entrando nel dettaglio del piano dei finanziamenti ottenuti e le opere che l’amministrazione comunale ha realizzato o intende realizzare con questi.

Il Pnrr "regala" al Comune quasi 600mila euro

Barni ha tenuto a precisare che: «Lo scopo del Pnrr non è quello di fare delle opere pubbliche che non si sono mai fatte, ma il Pnrr deve servire a rilanciare l’Italia. Complessivamente gli investimenti previsti dal Pnrr e dal Fondo complementare sono pari a 222,1 miliardi di euro».

Il dettaglio degli importi

Un bel gruzzolo che servirà a quei Comuni che sanno progettare e come partecipare ai bandi, per realizzare opere che diano nuovo impulso al territorio. Per il bando di 715mila euro, riguardante «Infrastrutture sociali, famiglie, comunità e terzo settore» in collaborazione con il Piano di Zona, Robecco  ha ottenuto il finanziamento di 65mila euro per l’adeguamento strutturale di un immobile a Casterno. Questo era stato sequestrato alla mafia e, dopo esser stato ristrutturato con i soldi finanziati, è stato destinato ad un progetto per favorire l’inserimento lavorativo dei diversamente abili, con l’ausilio di personale qualificato. Sarà gestito dall’Azienda Speciale Consortile Servizi alla Persona.

Un altro bando del Ministero dell’Interno avente come missione la transizione ecologica e la tutela del territorio, metteva a disposizione dei Comuni finanziamenti per «Resilienza, valorizzazione del territorio ed efficientamento energetico», cui ha partecipato il Comune di Robecco, ha portato a casa 440mila euro per l’efficientamento energetico della scuola primaria «Leonardo Da Vinci».

Ulteriori 70mila euro sono giunti per finanziare la sostituzione delle luci al piano rialzato scuola di Casterno, nuovi apparecchi illuminanti all’esterno della  scuola Don Milani e la nuova illuminazione del viale sul retro del cimitero di Casterno. Con questi soldi sono stati installati gli impianti di climatizzazione degli ambulatori pediatrici e dell’ambulatorio medico di Castellazzo.

Il Comune di Robecco ha partecipato ed è stato ammesso anche ad altri bandi del Pnrr ed è in attesa di riscontro per quello riguardante il Piano per le infrastrutture per lo sport nelle scuole e per il  potenziamento dell’offerta dei servizi di istruzione (dagli asili nido all’Università).

E’ stato finanziato con 14mila euro, relativi al bando sulla digitalizzazione che Servizi e Cittadinanza digitale e l’estensione dell’utilizzo delle piattaforme nazionali di identità, Spid e carta d’identità elettronica dei Comuni. Giustamente soddisfatta dei risultati ottenuti, il sindaco ha poi spiegato: «Siamo in attesa di avere riscontro del bando riguardante la “Piattaforma notifiche digitali", “Servizi e cittadinanza digitale” e per l’abilitazione  al Cloud per le Pubbliche Amministrazioni  locali».

Seguici sui nostri canali