Attualità
la new entry

Il Comune di Legnano ha un nuovo Project manager

Il professionista originario di Milano si occuperà di progetti ad alto grado di complessità.

Il Comune di Legnano ha un nuovo Project manager
Attualità Legnano e Altomilanese, 15 Luglio 2022 ore 12:20

Ha preso servizio oggi, venerdì 15 luglio, a seguito di una procedura di mobilità, Antonio Leone, figura che opererà come “project manager” nel comune di Legnano.

Un nuovo Project manager per il Comune

Ha preso servizio da oggi Antonio Leone, il nuovo Project manager del Comune di Legnano. Nato a Milano nel 1957, Leone è dipendente comunale dal 1984, anno in cui cominciò a lavorare a Cinisello Balsamo, dove è rimasto sino al 1992 per passare l’anno successivo a Cormano, realtà dove ha ricoperto il ruolo di funzionario dell’Ufficio “Progetti e Comunicazione” prima e “Progetti e Social city” successivamente. Da quasi vent’anni a questa parte Leone si occupa, fra le altre cose, di reperire bandi di finanziamento e redigere i relativi progetti per l’ente; di gestire rapporti esterni con stakeholder, enti, amministrazioni pubbliche, realtà del privato sociale e del terzo settore; di proporre, elaborare, presentare progetti e programmi che, in caso di finanziamento, ha coordinato, gestito, monitorato, rendicontato e valutato. In particolare, per quasi 10 anni, è stato direttore del contratto di quartiere “Cormano Social City”. Nel 2021, a seguito di autorizzazione del Comune di Cormano, ha collaborato con l’amministrazione di Legnano all’elaborazione e alla presentazione della strategia “La Scuola si fa città”.

«Quella del “project manager” è una figura professionale fondamentale all’interno del Comune per occuparsi di progetti ad alto grado di complessità e trasversali, ossia che coinvolgono più settori - dichiara Alberto Garbarino, assessore alle Risorse umane. Questo tipo di progetti richiede un coordinamento puntuale delle funzioni nelle tempistiche da rispettare e nelle attività da svolgere; un lavoro che deve essere svolto da chi è in possesso di capacità organizzativa e di visione strategica insieme. Mai come in questo momento al nostro Comune, con la necessità di gestire i tanti progetti finanziati e, su tutti, su una partita complessa e importante quale “La Scuola si fa città”, occorre un professionista che non soltanto monitori e controlli il lavoro, ma in grado anche di far lavorare insieme i vari uffici facilitando il gioco di squadra. A Leone do il più caloroso benvenuto all’interno del Comune di Legnano e faccio gli auguri di buon lavoro».

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter