Attualità

Gran debutto per il gruppo teatrale di insegnanti "Ego Eimi"

Nella serata di lunedì 28 novembre maestre e maestri dell'istituto comprensivo Carlo Fontana di Magenta si sono esibiti nell'aula magna della Santa Caterina

Gran debutto per il gruppo teatrale di insegnanti "Ego Eimi"
Attualità Magenta e Abbiategrasso, 29 Novembre 2022 ore 11:02

Emozionante debutto per il gruppo di teatro composto dagli insegnanti dell’Istituto Comprensivo Carlo Fontana di Magenta. La compagnia, dal nome «Ego Eimi» ha debuttato lunedì nell'aula magna della Scuola Santa Caterina e gli insegnanti hanno preparato per i colleghi e il Dirigente Scolastico Davide Basano una sorpresa.

Gran debutto per il gruppo teatrale di insegnanti "Ego Eimi"

Per la performance si sono fatti ispirare dalla canzone di Mia Martini «Dimmi che mi amerai davvero», in un’occasione molto particolare: quella della ricorrenza della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Il teatro del gruppo «Ego Eimi» (dal greco «Io sono») é un teatro voluto e fatto dai docenti della Scuola Primaria dell'Istituto Comprensivo «Carlo Fontana» e nasce dall'idea condivisa nel mese di settembre con gli insegnanti di Magenta e Robecco sul Naviglio Michele Volgarino, Sabrina Scalia, Palma Russo, Anna Langone (per le scenografie) e successivamente con i docenti di strumento musicale della Scuola Secondaria di Primo grado «F. Baracca» Daniela Allegro e Luca Di Martino.

Le parole del referente

«Lo scopo del progetto - spiega il referente Michele Volgarino - È quello di lavorare anche con i bambini e di portare nelle classi quinte della primaria del nostro Istituto uno spettacolo per far riflettere alunni, docenti e genitori su alcune tematiche delicate come la Giornata contro la violenza sulle donne e la Giornata contro il bullismo, attraverso un laboratorio teatrale nelle classi».

In realtà il progetto guarda già oltre, con una performance collettiva a conclusione del progetto, perché il pensiero che sostiene il gruppo è che «Il teatro recupera anche a scuola la sua funzione sociale e culturale».

Seguici sui nostri canali