Attualità
la decisione della federazione

Ginnastica ritmica: la Maccarani rimarrà "solo" allenatrice

La decisione è stata assunta, in base al regolamento ed a seguito del confronto con Coni, Consiglio Federale e la capitana della Nazionale Alessia Maurelli

Ginnastica ritmica: la Maccarani rimarrà "solo" allenatrice
Attualità Rhodense, 13 Gennaio 2023 ore 09:02

Dopo il caso delle denunce da parte di alcune atlete della nazionale di ginnastica ritmica, la federazione ha deciso di togliere il ruolo di direttore tecnico alla rhodense Emanuela Maccarani, lasciandole solo l'incarico di allenatrice.

Caso ginnastica ritmica: Maccarani rimane "solo" allenatrice

Si è concluso ieri, 12 gennaio 2023, nella Sala Giunta del CONI, il Consiglio Federale presieduto dal Presidente di Federginnastica Gherardo Tecchi con i saluti iniziali del Presidente del CONI Giovanni Malagò. Il Consiglio ha deliberato che l’incarico da direttore tecnico verrà assunto ad interim dal Presidente Gherardo Tecchi mentre Emanuela Maccarani resterà allenatrice della Nazionale Ginnastica Ritmica.

Le parole del presidente Tecchi

“Assumerò io ad interim la direzione tecnica, come già successo lo scorso anno con la maschile, mentre Emanuela Maccarani rimarrà allenatrice della Nazionale Ginnastica Ritmica fino alla decisione della giustizia sportiva. La scelta è frutto di approfondite valutazioni ed è concorde con quanto riscontrato in questi mesi dal Commissario straordinario Valter Peroni, la Duty Officer e psicologa Marcella Bounous, i genitori delle atlete e tutto il personale che opera quotidianamente all’Accademia di Desio – ha spiegato il Presidente di Federginnastica Gherardo Tecchi – La decisione è stata assunta, in base al regolamento ed a seguito del confronto con Coni, Consiglio Federale e la capitana della Nazionale Alessia Maurelli, in rappresentanza della squadra. Noi abbiamo la massima fiducia nella procura federale e nella giustizia ordinaria.Ci sono le Olimpiadi e così come per tutti gli sport è per noi un anno fondamentale. Questa scelta salvaguarda il progetto tecnico in vista delle diverse competizioni che ci aspettano e della qualificazione olimpica ad agosto a Valencia”.

Seguici sui nostri canali