Menu
Cerca
arese

Ginevra è la nuova stella della ginnastica artistica

Facciamo tutti il tifo per la futura azzurrina!

Ginevra è la nuova stella della ginnastica artistica
Attualità Rhodense, 08 Giugno 2021 ore 09:43

Ginevra è la nuova stella della ginnastica artistica. Classe 2010, la lainatese è approdata all’Sg Sport all’età di 4 anni e ora gareggerà al Criterium.

Ginevra è la nuova stella della ginnastica artistica

Ginevra Facciolini, classe 2010, è la nuova stella della ginnastica artistica lombarda.
La lainatese ha iniziato la sua «carriera» nella società San Giuseppe Sg. Sport e con il suo talento si è distinta ai Campionati italiani lo scorso week end a Fermo, posizionandosi al sesto posto della classifica assoluta guadagnandosi così l'ammissione al Criterium nazionale che si svolgerà a Napoli l’11 luglio. Qui parteciperanno le migliori 16 ginnaste di Italia per la categoria Gold A3.
«Ginny», come la chiamano tutti, è sempre stata una ginnasta determinata e volenterosa, non si è mai arresa ed ha sempre cercato di migliorarsi in ogni allenamento.
La sua caparbietà l'ha portata ad essere ammessa all'Accademia nazionale di Milano a tempo pieno a gennaio di quest’anno.
La sua giornata è intensa: frequenta la scuola interna dalle 15.30 alle 18.30 e si allena 33 ore alla settimana dalle 8.30 alle 15:30.
Durante gli allenamenti è seguita dai tecnici Vanessa Bascetta, Paolo Bucci, Chiara Dolera e Tiziana Di Pilato.
«La ginnastica è uno sport impegnativo in cui il movimento va ripetuto all'infinito per ricercare la perfezione e dove la tecnica è sempre in continua evoluzione. Serve tanto allenamento e tanta dedizione al lavoro - hanno spiegato i tecnici - Se si guardano gli occhi brillare di Ginevra quando parla di ginnastica si capisce che per lei sono ore di felicità anche se impegnative. Il suo attrezzo preferito è la trave, le piacciono i body celesti e spera di diventare brava come Giorgia Villa».
«La passione di Ginny è iniziata quando aveva 4 anni - racconta Eleonora, la mamma di Ginevra - Da piccola faceva capriole ovunque e io e suo padre abbiamo deciso di portarla a fare una prova di danza, ma non ha neanche voluto entrate in sala. Abbiamo quindi optato per la ginnastica ritmica, ma anche in quel caso non abbiamo centrato l’obiettivo. L’ultimo tentativo lo abbiamo fatto, su consiglio di nonna Clara, con la ginnastica artistica: è stato amore a prima vista!».
Da quel momento Ginny non ha smesso un attimo di allenarsi.
«Durante la prova c’era Sonia Fontana  e dopo soli 5 minuti Ginevra mi ha detto che voleva continuare - continua la mamma - Da lì è stato un crescendo di esperienze, emozioni, ma anche sacrifici».
Le «sue» allenatrici aresine la seguono anche durante gli allenamenti a Milano, così come la sua famiglia, nonni compresi.
«I sacrifici per noi sono tanti, sia emotivi che morali che economici - ha detto Eleonora - Ma finché Ginny sarà serena e con tanta voglia di fare noi saremo sempre dalla sua parte».
Tutte le scelte legate al mondo sportivo sono prese in accordo tra la piccola stella della ginnastica artistica, i genitori e le allenatrici.
«Da quando nostra figlia frequenta la scuola interna all’Accademia nazionale è più serena e tranquilla- conclude la mamma- Ora bisogna solo incrociare le dita per il Criterium nazionale.
Facciamo tutti il tifo per la futura azzurrina!

3 foto Sfoglia la gallery