Attualità
animali da tutelare

Gattile al collasso: i volontari chiedono aiuto

Nella struttura di Rho al momento non c'è più spazio per nuovi gatti abbandonati.

Gattile al collasso: i volontari chiedono aiuto
Attualità Rhodense, 03 Agosto 2022 ore 12:10

Non hanno più posti dove ospitare i mici abbandonati i volontari del gattile di Rho e chiedono aiuto alle famiglie per trovare delle sistemazioni temporanee.

Gattile al collasso: si cercano sistemazioni

Grido disperato di aiuto da parte dei volontari che gestiscono il gattile di Rho: sono molti i mici abbandonati che in queste ultime settimane hanno trovato in strada e ora la struttura non ha più un posto disponibile per nuovi arrivi.

"Chiediamo disperatamente la disponibilità di stalli casalinghi - fanno sapere dal gattile - Forniamo noi cibo e sabbietta e soprattutto non ve li lasciamo a lungo termine. Per favore rispondete a questo appello, in questo momento, nostro malgrado, siamo impossibilitati a salvare altre vite!"

Per info: 3498678586 - 3332429185

L'ultimo ritrovamento poche ore fa

E gli ultimi gattini arrivati sono stati trovati nella giornata di ieri, 2 agosto, mentre uno dei volontari stava facendo una passeggiata.

"Una passeggiata in serata, per rilassarsi un pò... "stasera nessuna cattura" e.... lungo la via vedi tre piccoli mici casalinghi, abbandonati nel prato, che tentano di attraversare la strada. Appena mi vedono mi corrono incontro e si fiondano in braccio - scrive uno dei volontari -  Passeggiata terminata. Salvataggio attivato e concluso. Queste tre meraviglie (due femminucce e un maschietto, quello tigrato) le abbiamo accolte nella gabbia che avevamo riservato alla mammina micia al ritorno dalla sterilizzazione per evitare che i suoi piccoli le facciano del male tentando di succhiare ancora il latte. L'unica gabbia disponibile: quando torna la mammina dove la mettiamo? E come possiamo salvare altri micini abbandonati se non abbiamo più posto?!"

3 foto Sfoglia la gallery
Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter