Attualità
In corso la causa di beatificazione

Fra Jean Thierry Ebogo, Legnano ricorda il Servo di Dio venuto dall'Africa

La parrocchia Santa Teresa commemora "il bambino che voleva diventare Gesù" a 16 anni dalla scomparsa.

Fra Jean Thierry Ebogo, Legnano ricorda il Servo di Dio venuto dall'Africa
Attualità Legnano e Altomilanese, 05 Gennaio 2022 ore 10:07

Fra Jean Thierry Ebogo moriva 16 anni fa all'ospedale di Legnano.

Fra Jean Thierry Ebogo, due momenti per ricordarlo

Era il 5 gennaio 2006 quando il giovane carmelitano originario del Camerun, per il quale è in corso la causa di beatificazione, si spegneva a soli 23 anni. Nel 16esimo anniversario della sua morte, e a otto anni dalla chiusura dell'iter del processo diocesano di beatificazione, la Parrocchia Santa Teresa del Bambin Gesù desidera ricordare il giovane frate con due momenti. Il primo è in programma per oggi, mercoledì 5 gennaio 2022: alle 16.45, nella chiesa parrocchiale Santa Teresa del Bambin Gesù di piazza Monte Grappa, si terranno la recita del Rosario e la celebrazione della Messa. Il secondo è in calendario per giovedì 3 febbraio: alle 20.30, in oratorio, sarà proiettato un video nel quale le persone che hanno conosciuto il giovane Servo di Dio raccontano la propria personale esperienza. Alla serata sarà presente padre Antonio Sangalli dell'Ordine dei Carmelitani scalzi.

Breve biografia del "bambino che voleva diventare Gesù"

Jean Thierry Ebogo nasce il 4 febbraio 1982 a Bamenda, in Camerun, secondogenito di Renè Bikoula e di Marie Thérèse Assengue Edoa. Fin dalla più tenera infanzia manifesta il desiderio di diventare sacerdote. Il 28 luglio 2003 entra nel Carmelo teresiano a Nkoabang. Il 29 giugno 2004 è ammesso al Noviziato e destinato a partire con altri due compagni per il Burkina Faso. Ma alcune settimane dopo un tumore, che si manifesta improvvisamente al ginocchio destro, compromette la sua partenza. Ha inizio così il calvario del giovane, fino all'amputazione della gamba destra. Nel 2005 padre Gabriele Mattavelli, parroco della chiesa Santa Teresa di Legnano, dell'ordine dei Carmelitani scalzi, incontra Jean Thierry nella Missione del Camerun e lo porta con sé a Milano. All'ospedale di Legnano la situazione clinica si manifesta in tutta la sua gravità e per il giovane religioso non c'è scampo. Muore il 5 gennaio 2006, a soli 23 anni, dicendo: "Il mio dolore sia accolto come un dono" e "Realizzerò la mia vocazione in Paradiso ma non sarà una pioggia di rose come quelle di Teresa. Io farò scendere un diluvio di vocazioni sul Carmelo e sulla Chiesa". L'11 gennaio i funerali in città con una grande partecipazione della comunità. Poi il rientro della salma in Camerun. Indelebile il segno lasciato tra i fedeli della parrocchia legnanese.

Nel 2012 la chiusura del processo diocesano di beatificazione

Il 9 settembre 2012, a Legnano, nella chiesa di Santa Teresa si svolge la cerimonia di chiusura del processo diocesano "Super Virtutibus", per la beatificazione e la canonizzazione di fra Jean Thierry Ebogo. La celebrazione è presieduta dal cardinale Angelo Scola. Tanti i cittadini che si stringono attorno ai frati carmelitani, guidati da padre Gabriele Mattavelli (scomparso a marzo 2021). La funzione si apre con una presentazione della vita di fra Jean Thierry, quindi segue la lettura delle preghiere di rito, tra le quali anche alcune composte dallo stesso carmelitano. "Fra Jean Thierry Ebogo è stato un'anima buona - dice padre Gabriele - Chi l'ha conosciuto ricorda la serenità con la quale ha accettato la sua malattia, nella convinzione che fosse una prova mandata da Dio. Morirò felice, aveva detto ai suoi familiari più stretti, ed è stato così". "Questo è un momento benedetto per tutti noi che siamo qui - afferma il cardinale Scola - Parole profonde quelle lasciate da fra Jean Thierry, conscio della passione. Lui ci dà grande speranza. Il giovane carmelitano è per noi motivo di consolazione e gioia che ci spinge alla verità. Lui ha saputo vivere con realismo la sua fine, in modo carico di intensa dedizione".

 

Fra Jean Thierry Ebogo, Legnano ricorda il Servo di Dio venuto dall'Africa
Fra Jean Thierry Ebogo in ospedale a Legnano con la madre e padre Gabriele Mattavelli