Attualità
Solidarietà

Farmaci per l'Ucraina: riparte la raccolta dopo il successo del primo mese

I clienti delle farmacie comunali di Arese potranno acquistare dei kit da donare, da 5 a 15 euro.

Farmaci per l'Ucraina: riparte la raccolta dopo il successo del primo mese
Attualità Rhodense, 05 Aprile 2022 ore 15:46

Dopo una prima raccolta di farmaci del valore di 7.000 euro, torna la possibilità di acquistarli nelle farmacie comunali di Arese.

La possibilità di acquistare i kit regalo

Dopo aver raccolto farmaci per un valore di 7.000 euro, le due farmacie comunali (presenti sul nostro territorio in via Salvo D'Acquisto 14 e in viale Luraghi), in collaborazione con l'associazione Fraternita di Misericordia, rilanciano l’attività di raccolta farmaci dedicata alla popolazione ucraina.

I cittadini potranno donare scegliendo tra 3 kit di prodotti (da 5, 10 e 15 euro) già confezionati e con regolare scontrino, individuati sulla base della lista fornita dagli ospedali ucraini attualmente in sofferenza.

“Acquistando uno dei kit presenti in farmacia sarà possibile sostenere concretamente la popolazione ucraina afflitta dalla guerra. I kit sono venduti a prezzo di costo, cioè con uno sconto nell’ordine del 30% rispetto al prezzo di vendita. Questo sconto è il contributo che le farmacie apportano a questa iniziativa umanitaria” tiene a sottolineare il Presidente del Cda Roberto Mori.

I medicinali distribuiti attraverso la Fraternità di Misericordia

Il materiale raccolto sarà preso in carico dalla Protezione Civile sezione ANA Arese e distribuito attraverso la Fraternita di Misericordia che tramite la sua rete nazionale ha aperto un canale diretto con le istituzioni e gli enti ucraini. I farmaci in questo momento sono una risorsa fondamentale per la gestione della crisi umanitaria nelle zone di guerra.

“La preziosa collaborazione delle farmacie e dei farmacisti ci consentirà di operare nella raccolta in modo sicuro e certificato, per evitare sprechi, l’indicazione precisa è quella di donare esclusivamente quanto suggerito attraverso la rete delle farmacie. É un momento drammatico, vogliamo dare il nostro contributo attivando tutti i canali possibili, confidiamo nella grande generosità della nostra comunità” - dichiara il sindaco Michela Palestra.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter