Attualità
Magenta

Elezioni 2022: una poltrona per 5... o per 6

Tra certezze, novità e ritorni sta per partire la corsa verso la tornata elettorale che chiamerà i magentini ad eleggere il nuovo sindaco

Elezioni 2022: una poltrona per 5... o per 6
Attualità Magenta e Abbiategrasso, 15 Gennaio 2022 ore 12:00

Chissà chi siederà sulla poltrona più alta del Comune di Magenta?  Anche se non sono ancora state definite le date per la tornata elettorale 2022, è una domanda che in tanti in città si stanno già ponendo. Nel frattempo iniziano a muoversi le acque in vista della chiamata alle urne per l’elezione del nuovo sindaco e del consiglio comunale che guiderà la città della battaglia per il prossimo quinquennio. Se da un lato ci sono già alcune certezze, visto che alcuni schieramenti politici hanno già sciolto le riserve annunciando già da tempo chi saranno i loro candidati sindaco, dall’altro invece ci sono alcune coalizioni che stanno lavorando per definire gli ultimi dettagli.

Elezioni 2022: una poltrona per 5... o per 6

Questa è ad esempio la situazione del sindaco uscente Chiara Calati che, interpellata proprio in settimana sull’argomento, ha lasciato aperte le porte ad una sua ricandidatura senza però sciogliere definitivamente le riserve.

"Questo è un periodo in cui sono in corso alcuni ragionamenti - spiega Calati - Devo dire che da un lato ci sarebbe la volontà di candidarmi per tentare di fare altri cinque anni chiudendo così alcuni progetti partiti in questo mandato e non ancora portati a termine. Dall’altro però ci sono ancora delle valutazioni in merito e quindi non posso ancora fornire una risposta definitiva sulla questione".

Il primo cittadino uscente ha comunque tenuto aperta la porta lanciando così un messaggio alla coalizione di centrodestra che, stando a quanto circolato in paese, gradirebbe un ritorno dell’ex sindaco Luca Del Gobbo, attualmente impegnato come consigliere in Regione Lombardia. Su questa possibilità però, Del Gobbo non ha voluto rilasciare dichiarazioni in merito sottolineando che al momento è ancora troppo presto per parlare di elezioni. Rimarrebbe dunque però da capire se l’attuale sindaco Calati, in caso di una candidatura di Del Gobbo, decida di farsi da parte oppure di correre in autonomia.

Il centrosinistra

Sul fronte centrosinistra invece, i rumors danno per favorito come candidato della coalizione l’attuale capogruppo del Pd Vincenzo Salvaggio che così andrebbe a chiudere il cerchio dopo aver guidato il gruppo di opposizione in questi anni in Consiglio comunale. Rumors smorzati però dal diretto interessato:

"Quello che posso dire è che in questo momento il gruppo sta lavorando sui contenuti e non sui nomi - spiega Salvaggio - A differenza di altri non siamo partiti dal chi, ma dal cosa facendo due riunioni e lavorando con i cittadini su alcune tematiche. Per i nomi invece ci sarà tempo più avanti".

Progetto Magenta:

Se quindi da un lato alcuni schieramenti politici non sono ancora usciti definitivamente allo scoperto, altri invece hanno già le idee chiare lanciando la corsa per lo scranno più alto del Consiglio comunale. É il caso ad esempio del gruppo Progetto Magenta che, non più tardi di un mese e mezzo fa, aveva confermato dalle pagine del nostro giornale l’intenzione di correre nuovamente alle elezioni candidando l’attuale consigliere comunale di opposizione Silvia Minardi. Per Minardi sarebbe un bis, dopo l’esperienza del 2017 in cui aveva già guidato il gruppo politico ottenendo comunque dei buoni risultati alle urne dove al primo turno aveva raccolto l’11,12% con un totale di 1207 voti che le sono valsi un posto nell’assise cittadina.

La Nuova Italia

Oltre a Minardi c’è un’altra sicurezza per la corsa alle elezioni, rappresentata questa volta però da una novità assoluta: quella di Munib Ashfaq e della lista «La nuova Italia» che hanno assicurato lo scorso novembre la loro presenza alle elezioni.

Viviamo Magenta

Presenza che dovrebbe essere confermata dall’altra novità per le urne rappresentata da Viviamo Magenta. Il progetto politico lanciato dal sindaco di Corbetta Marco Ballarini è infatti pronto a scendere in campo.

"Noi ci saremo e siamo alla ricerca di persone che si vogliono mettere in gioco per il bene della città - promette Ballarini - Io sono concentrato su Corbetta ma darò tutto il mio supporto perché vogliamo far ripartire Magenta".