Il trasferimento dopo 10 anni: è anche decano di Abbiategrasso

Don Fizzotti lascia Gaggiano: Delpini lo ha destinato a Bresso

Una notizia assolutamente inaspettata: il parroco e decano di Abbiategrasso don Piercarlo Fizzotti lascia la comunità di Gaggiano dopo oltre dieci anni di servizio

Don Fizzotti lascia Gaggiano: Delpini lo ha destinato a Bresso
Attualità Magenta e Abbiategrasso, 20 Giugno 2021 ore 13:20

Una notizia assolutamente inaspettata: il parroco e decano di Abbiategrasso don Piercarlo Fizzotti lascia la comunità di Gaggiano dopo oltre dieci anni di servizio

Don Fizzotti lascia Gaggiano: Delpini lo ha destinato a Bresso

Una notizia assolutamente inaspettata: il parroco e decano di Abbiategrasso don Piercarlo Fizzotti lascia la comunità di Gaggiano dopo oltre dieci anni di servizio. Al suo posto, arriverà don Gabriele Moschettini, responsabile della parrocchia Spirito Santo di Corsico. La conferma arriva dallo stesso don Piercarlo, che spiega di aver ricevuto qualche giorno fa la proposta direttamente dall’arcivescovo don Mario Delpini. «Ci ho riflettuto e alla fine ho accettato. Non mi aspettavo adesso questa proposta vista anche la recente conferma a decano. Mi sarebbe piaciuto continuare ancora uno o due anni, ma di fronte alla volontà del vescovo a volte bisogna dire di sì». L’annuncio ufficiale è stato dato mercoledì dal vicario di zona.

“Con la comunità di Gaggiano ci siamo voluti bene, ho una certa tristezza”

Don Piercarlo diventerà da settembre prevosto nella comunità Madonna del Pilastrello di Bresso: «È una grossa comunità, con quasi 30mila abitanti, otto preti e due diaconi. Ci vado con serenità, con un bagaglio forte e ricco di esperienze». Il parroco parla con amore della comunità di Gaggiano: «Ci siamo voluti bene e si è sempre cercato di collaborare con tutti, associazioni e Amministrazione comunale... Ho in me una certa tristezza nell’andare via, una certa fatica nel passaggio. Come dice il detto: “Sai quel che lasci, e non sai quel che trovi”». «La vita del prete è questa - continua don Piercarlo - Si fa un tratto di strada con una comunità e il Signore ti fa capire che la chiesa non è solo quella, ma è universale. Siamo chiamati, come sacerdoti, ad annunciare e servire il Vangelo».

Ricordi positivi anche per il servizio nel decanato

Don Piercarlo parla dell'importanza del dialogo, delle relazioni e della missione di comunicare il Vangelo. E ricorda l’esperienza di questi anni da parroco, iniziata nel 2009 come successore di don Nino Massironi: «Ho imparato molto e mi porto via tanti ricordi. Quando è morta la mia mamma, la comunità di Gaggiano, che ancora non mi conosceva bene, è stata con me come una famiglia. E così è stato in tutti questi anni. Molto bello è stato anche il servizio nel decanato».

“Il mio messaggio? La comunità deve sempre volersi bene”

Don Fizzotti cosa si sente di dire ai gaggianesi? «Di essere una comunità che deve volersi sempre più bene. Ci sono tanti gruppi e persone che si adoperano per il bene comune: è assolutamente importante mettere insieme le risorse, come tante gocce d’acqua che formano un bicchiere». Lavorare per il bene comune e per il Vangelo, tutti insieme: questo il suo messaggio. E poi volersi bene nella diversità: «Siamo tutti fratelli e sorelle. Ricordiamoci del perdono e della misericordia. E poi vorrei che i giovani si sentissero sempre più parte della comunità e della vita del paese».

Al suo posto don Moschettini

Un commento anche sul suo successore, don Moschettini: «Lo conosco molto bene. Abbiamo collaborato per anni insieme, in particolare quando era decano di Cesano Boscone. Sono contento che ci sia lui a continuare l'impegno e il servizio. È un sacerdote giovane, una persona in gamba, disponibile e accogliente». Già martedì è previsto il primo incontro di don Gabriele con il Consiglio pastorale.