Attualità
Festa

Don Danilo parroco di Cornaredo e San Pietro all'Olmo

Ingresso ufficiale in paese per il nuovo parroco di Cornaredo e San Pietro all'Olmo

Don Danilo parroco di Cornaredo e San Pietro all'Olmo
Attualità Rhodense, 09 Dicembre 2022 ore 18:00

Una comunità in festa, un momento di gioia che segna anche un cambiamento nella comunità pastorale che unisce le parrocchie di Cornaredo e San Pietro all’Olmo. Don Danilo Dorini è il nuovo parroco di Cornaredo e San Pietro all'Olmo.

Don Danilo Dorini

Nel weekend, iniziato con un concerto in chiesa parrocchiale, proseguito poi con la Messa al centro sportivo e infine il pranzo in oratorio, c’è stato l’ingresso ufficiale del nuovo parroco don Danilo Dorini. Introdotto dal vescovo ausiliario don Luca Raimondi, che ha celebrato la Messa, don Danilo ha salutato la comunità cristiana cornaredese. Tre le parole cardine del suo messaggio. Grazie, pazienza, inquietudine.

«Grazie per i tanti “benvenuto” ricevuti durante le visite alle famiglie in occasione delle benedizioni natalizie. E’ un benvenuto che permette di sentirsi a casa. Grazie ai sacerdoti e suore per l’impegno profuso per la riuscita di questa giornata. Al sindaco per la squisita gentilezza nell’esser qui. Agli amici provenienti da vari paesi dove ho avuto il piacere di stare».
«Seconda parola, pazienza. Parrocchiani e parroco non si scelgono mai» ha ricordato il don. «Parroco e parrocchiani hanno propria storia alle spalle» ha spiegato chiedendo a tutte le realtà che compongono la comunità pastorale, a partire dalle due parrocchie, di lavorare per una proficua collaborazione andando oltre le possibili incomprensioni iniziali.
«Le scelte all’unanimità devono sempre essere guardate con perplessità. Le critiche fondate e rispettose vanno accolte, se fatte per interposta persona, o anonime, no. So che nel piatto di tutti non si può stare». «Terza parola, inquietudine, da non confondere con l’irrequietezza. Inquietudine è il desiderio di andare sempre oltre le mete raggiunte, anche con aspra fatica. Sempre più in là, non sedersi sugli allori. Guardare lontano e raggiungere la meta successiva».

Lavori all'oratorio

Infine, il primo progetto di rinnovamento: «I nostri ambienti siano luoghi di formazione cristiana, promotori di cultura, centri incontro per tutte le età. Laddove sono necessari interventi strutturali, penso in primis all’oratorio di Cornaredo, ci metteremo mano senza perdere tempo, coinvolgendo più persone possibile». Infine il saluto, al termine della cerimonia: «Grazie per l’accoglienza, scusate per il disturbo».

Le immagini del Gruppo fotografico Cornaredo

_Z8A0482
Foto 1 di 6

Il concerto in chiesa

8
Foto 2 di 6

Don Danilo con il vescovo don Raimondi

DSC_4221
Foto 3 di 6
3
Foto 4 di 6
319048655_8897691176922653_5533586255378415387_n
Foto 5 di 6

In oratorio al taglio della torta

IMG_2685A
Foto 6 di 6

Le immagini del Gruppo Fotografico Cornaredo

Seguici sui nostri canali