Attualità
CAMBIAMENTI CLIMATICI

Dal Gruppo Cap oltre 30 milioni contro allagamenti ed erosione nell'Alto Milanese

Sono 284 gli interventi complessivi che Gruppo Cap sta realizzando tra opere di drenaggio urbano sostenibile, potenziamento della rete fognaria e dell’acquedotto

Dal Gruppo Cap oltre 30 milioni contro allagamenti ed erosione nell'Alto Milanese
Attualità Legnano e Altomilanese, 23 Settembre 2022 ore 11:18

Il Gruppo Cap stanzia oltre 30 milioni contro allagamenti ed erosione del suolo e lo fa con 284 interventi complessivi.

Previsti 284 interventi totali

Sono 284 gli interventi complessivi che Gruppo CAP sta realizzando o ha già completato nei Comuni del territorio, tra opere di drenaggio urbano sostenibile, potenziamento della rete fognaria e dell’acquedotto. 284 interventi in 17 Comuni, per un valore complessivo di oltre 30 milioni di investimenti, per realizzare opere di drenaggio urbano sostenibile, miglioramento della rete acquedotto, potenziamento della rete
fognaria, contrastare gli eventi meteorici eccezionali e preservare il territorio.

Gli interventi sull'invarianza idraulica

Gruppo CAP, l’azienda pubblica che si occupa della gestione del servizio idrico integrato della Città metropolitana dei Milano, è al fianco dei Comuni dell’Alto Milanese per migliorare la resilienza del territorio alla luce dei cambiamenti climatici e dei sempre più frequenti eventi meteorici eccezionali. In particolare, sono 28 gli interventi che l’azienda pubblica ha già realizzato o sta realizzando nell’ambito dell’invarianza idraulica nei comuni di Canegrate, Busto Garolfo, Parabiago, Turbigo, Buscate, Legnano, San Giorgio su Legnano e San Vittore Olona.

Il grosso dei lavori nell'Alto Milanese

Tra questi, ci sono anche 17 interventi nei comuni di Buscate, Canegrate, Legnano, San Giorgio su Legnano, San Vittore Olona e Turbigo che fanno parte del progetto Milano Città Spugna, finanziato con fondi Pnrr per oltre 7milioni di euro, che saranno realizzati a partire dalla seconda metà del 2023 fino al 2026. Ci sono poi interventi di adeguamento della rete dei collettori e opere di alleggerimento a per criticità in caso di pioggia a Canegrate, alleggerimento rete fognaria a Parabiago e a Busto Garolfo, ma anche opere di volanizzazione sempre a Parabiago e a Canegrate.

Gli interventi nel dettaglio

Nel comune di Canegrate è stato inoltre realizzato un intervento di de-impermeabilizzazione del parcheggio di via dei Partigiani, con interventi di Drenaggio Urbano Sostenibile (SUDS) finanziato con fondi regionali. In primavera 2023 saranno eseguiti i ripristini finali e le opere a verde. Per questo singolo intervento, l’investimento complessivo è stato di circa 300mila euro. Altri Comuni interessati da interventi di miglioramento e potenziamento della rete acquedotto o fognatura sono, oltre a quelli già citati, anche Rescaldina, Castano Primo, Villa Cortese, Parabiago, Nosate, Magnago, Arconate, Dairago, Nerviano, Rocchetto, Busto Garolfo, Cuggiono e Buscate.

Tra Milano Città Spugna e la riqualificazione secondo soluzioni basate sulla natura

Il citato progetto Milano città spugna è un più ampio progetto di riqualificazione ambientale, per il quale Gruppo CAP ha ottenuto l’ammissione al finanziamento di 50 milioni di euro dal Ministero dell’Interno per uno dei bandi nell’ambito del PNRR presentato proprio dalla Città metropolitana di Milano, che consentirà di realizzare 90 progetti di drenaggio urbano sostenibile in 32 Comuni. Il finanziamento consentirà di riqualificare un’area complessiva pari a 530mila metri quadrati attraverso interventi si basano sulle cosiddette “Nature Based Solutions”, ovvero su processi naturali che sfruttano piante ed elementi vegetali per assorbire acqua e inquinamento, prevedono la sostituzione dell’asfalto con superfici permeabili in grado di far filtrare l’acqua e allo stesso tempo mitigare le isole di calore nel tessuto urbano. Nel solo Alto Milanese, si parla di interventi per un’area compresa tra i 60 e i 100mila metri quadrati.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter