Attualità
Le iniziative di solidarietà

Conflitto in Ucraina: solidarietà e fiaccolate da parte dei Comuni

Il 1 marzo appuntamento a Rho per la fiaccolata di solidarietà nei confronti degli ucraini.

Conflitto in Ucraina: solidarietà e fiaccolate da parte dei Comuni
Attualità Rhodense, 25 Febbraio 2022 ore 13:05

Una fiaccolata per la Pace si terrà il 1 marzo 2022 nel Comune di Rho come solidarietà al popolo ucraino a cui ha voluto esprimere vicinanza anche il sindaco di Abbiategrasso.

La fiaccolata nel Comune di Rho

Il Comune di Rho per martedì 1 marzo alle 21.00 ha indetto una fiaccolata per la pace in solidarietà del popolo ucraino. L'evento rilancia quanto espresso durante il consiglio comunale del 23 febbraio e la giunta del 24 febbraio visto l’accelerazione della situazione in Ucraina. L’appello alla Pace è in collaborazione con tutti i Sindaci della zona e le realtà associative del territorio. L' appuntamento sarà alle 21.00 davanti al palazzo comunale in Piazza Visconti e ci si sposterà in piazza San Vittore, con un breve percorso nel cuore della città. Accanto al sindaco Andrea Orlandi e alla giunta comunale, saranno presenti i rappresentanti del Consiglio comunale. Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare.

“Il nostro è da sempre un territorio di pace,- dichiara il sindaco Orlandi, - e martedì sera saremo in piazza per ribadire la nostra ferma contrarietà ad ogni guerra, un appello al dialogo e la massima solidarietà al popolo ucraino”.

Le parole del sindaco di Abbiategrasso

“La notizia dell'invasione armata dell'Ucraina da parte della Russia ha destato in tutti noi una forte angoscia e preoccupazione - ha sottolineato il sindaco Cesare Francesco Nai - a nome di tutta l'Amministrazione esprimo un'assoluta condanna per l'uso della forza e per qualsiasi intervento armato. La guerra non può e non deve mai essere la strada da intraprendere per risolvere i problemi che riguardano i popoli, anche i più gravi, a discapito del dialogo e della diplomazia, che speriamo possa invece porre fine al più presto a questo conflitto. Esprimiamo inoltre solidarietà nei confronti dei nostri concittadini e concittadine di origine ucraina. Siamo vicini a tutti loro consapevoli dei momenti di preoccupazione che stanno vivendo per il loro paese e per i loro familiari lontani”.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter