Attualità
magenta

«Combattiamo la violenza sulle donne»

L'attività e le pratiche messe in campo dalla Polizia Locale di Magenta per contrastare la violenza di genere

«Combattiamo la violenza sulle donne»
Attualità Magenta e Abbiategrasso, 06 Marzo 2022 ore 16:00

Tra le molteplici attività della Polizia Locale di Magenta c’è anche il contrasto alla violenza di genere con l’Unità Operativa Antiviolenza, composta da operatori specializzati, appartenenti ai 19 comuni aderenti al Patto Locale di Sicurezza, che collabora con il Centro Antiviolenza del Comune facente parte del Network Antiviolenza Ticino Olona. Durante la pandemia sono triplicati i casi di violenze domestiche, ma quelle non denunciate per colpa del lockdown o delle mutate condizioni economiche familiari, sono la maggioranza.

«Combattiamo la violenza sulle donne»

Adele Milan, commissario dell’unità operativa e ufficiale della Locale di Magenta si occupa da anni di donne maltrattate, spiega:

"Le donne che vengono da noi a sporgere denuncia, lo fanno perché hanno maggiore fiducia nella figura, conosciuta, del vigile e devono trovare un’accoglienza particolare, fatta di empatia e sicurezza. Un’agente donna le tranquillizza. Spesso arrivano da noi indirizzate dallo sportello del Cav comunale o dal Pronto Soccorso. In questi casi la vittima ha già fatto un passo avanti e viene per denunciare e chiedere aiuto per la sua incolumità e quella di figli. Noi facciamo la segnalazione al Questore, che, visionato il nostro verbale, poi emette il provvedimento di ammonimento e stabilisce che il molestatore non possa avvicinarsi alla donna e ai suoi figli. Il mancato rispetto di questo obbligo sfocia in un reato penale".

Un fenomeno che non regredisce

L’ufficiale racconta che lo scorso anno ha gestito tre casi di maltrattamenti di donne residenti in città e quest’anno, in soli 2 mesi, altri tre. All’interno del comando è stata realizzata una saletta destinata all’ascolto delle vittime per garantire loro la necessaria privacy e la giusta attenzione al problema:

"Chi arriva deve sentirsi a suo agio, per raccontare abusi, anche psicologici, subiti e io aiuto a ricostruire la sua storia ed è importante farlo in modo particolareggiato, per poter ottenere il provvedimento restrittivo sull’abusante - spiega Milan - mi è capitato solo una volta, in tanti anni da cui mi occupo di violenze di genere, che la richiesta al Questore non sia andata a buon fine. Le donne maltrattate hanno bisogno di parlare e di sentirsi ascoltate, hanno fatto uno sforzo enorme per decidere di uscire allo scoperto, hanno paura per cui nell’accoglierle ci vuole più empatia che professionalità. Vista la mia esperienza posso dire che la violenza di genere non conosce differenze di ceto sociale, culturali e di disponibilità economiche".

Per informazioni e segnalazioni, il numero della Polizia Locale è  02-97999, quello del Centro Antiviolenza di Magenta 02-9735411, mail: centroantiviolenzatd@comunedimagenta.it e il numero nazionale antiviolenza: 1522, che dà informazioni h24 su tutto il territorio nazionale.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter