Attualità
Attualità

Collare d’oro ai paralimpici Simone Barlaam e Alberto Amodeo

Dall’abbiatense all’Olimpo dello sport internazionale

Collare d’oro ai paralimpici Simone Barlaam  e Alberto Amodeo
Attualità Magenta e Abbiategrasso, 23 Novembre 2022 ore 15:58

Anno da record per il mondo sportivo italiano, che anche quest’anno ha celebrato le diverse vittorie raggiunte a livello olimpico, mondiale e continentale nel corso del 2022.

Abbiatense: territorio ricco di campioni

Anno da record per il mondo sportivo italiano, che anche quest’anno ha celebrato le diverse vittorie raggiunte a livello olimpico, mondiale e continentale nel corso del 2022, durante la festa dello sport italiano tenutasi lunedì 14 novembre, presso la palestra monumentale di Palazzo H, all’interno dell’Università degli Studi del Foro Italico, consegnando i simbolici Collari d’Oro a tutti gli atleti meritevoli.

Mai nella storia, lo sport italiano aveva raggiunto tali risultati in un solo anno, andando addirittura oltre alle aspettative: basti pensare solamente alle 40 medaglie conquistate ai Giochi Olimpici di Tokyo.

Presenti sul palco, ad aprire la cerimonia, il Presidente del Coni Giovanni Malagò, il presidente del Comitato Italiano Paralimpico Luca Pancalli e il Ministro per lo Sport e i Giovani Andrea Abodi, che ha consegnato la massima onorificenza del mondo sportivo del Paese agli insigniti.

Numerosi sono stati gli atleti premiati, tra cui spiccano, per la disciplina del nuoto paralimpico, anche i nomi dei ventidueenni Simone Barlaam, residente a Cassinetta primatista mondiale nei 50 e 100 stile libero, nei 50 e 100 dorso e nei 50 delfino categoria S9, e Alberto Amodeo, abbiatense vincitore del secondo posto alle paralimpiadi di Tokyo 2020 nei 400 stile libero e medaglia d’oro nei 400 stile libero S8 del campionato mondiale di Funchal di quest’anno.

Per Barlaam è il quarto Collare d’oro

«Tre settimane prima della celebrazione sportiva abbiamo ricevuto l’invito di recarci a Roma per la cerimonia, dove ci sarebbero stati tutti gli atleti che hanno ricevuto almeno un premio oro nel corso dell’anno 2022 – hanno raccontato i due campioni – Tra i diversi invitati erano presenti anche campioni del nuoto, come Paltrinieri, atleti della nazionale di pallavolo, e molti altri ancora».

Mentre per Simone è la quarta volta che riceve il Collare d’Oro al merito sportivo, Alberto non ha mai vissuto prima d’ora l’emozione di vedersi consegnato questo premio, massima tra le onorificenze del Comitato olimpico nazionale italiano.

«È sempre un onore ricevere il Collare d’Oro, oltre che un piacere essere riconosciuto dal Paese e dalle istituzioni. Per me è il quarto, ma nonostante ciò la cerimonia di premiazione è stata davvero emozionante, avendola condivisa per la prima volta con Alberto, mio grande amico e compagno di squadra per cui ho sempre fatto il tifo» ha affermato Barlaam.

Anche Amodeo, ha espresso la sua gioia per aver ricevuto l’onorificenza, che si può dire simbolo della sua notevole dedizione e grande impegno che gli hanno permesso di raggiungere grandiosi risultati nel corso degli anni.

L’emozione del neovincitore Amodeo

«Sono molto contento di come sia andata questa stagione; sono riuscito ad ottenere buoni risultati sia a livello di posizione che cronometrico e per questo sono davvero soddisfatto – ha spiegato il neovincitore – I miglioramenti si possono sicuramente fare, per questo, insieme ai miei compagni di squadra e allenatori, ho già iniziato la preparazione per le prossime gare, come quella che si terrà proprio questo weekend a Fabriano».

Il pensiero dei due atleti è già rivolto anche a Manchester, importante appuntamento dove li vedremo gareggiare per i campionati mondiali 2023.

Seguici sui nostri canali