Attualità
Solidarietà

Coldiretti dona 70 quintali di cibo alle famiglie in difficoltà

I prodotti degli agricoltori italiani sarà distribuito grazie ai molti volontari attivi.

Coldiretti dona 70 quintali di cibo alle famiglie in difficoltà
Attualità 19 Gennaio 2022 ore 14:28

Coldiretti ha deciso di donare alle famiglie in difficoltà 70 quintali di cibo di qualità nelle province di Milano, Lodi e Monza e Brianza.

La distribuzione di prodotti di qualità

Al via nelle province di Milano, Lodi e Monza Brianza la distribuzione di 70 quintali di cibo italiano di qualità destinati a famiglie bisognose piegate dall’emergenza Covid. Lo rende noto la Coldiretti interprovinciale nell’annunciare che nelle prossime ore verranno consegnati sul territorio pacchi contenenti ognuno prodotti agroalimentari 100% Made in Italy: dalla pasta ai legumi, dalla passata di pomodoro al prosciutto crudo, dalla farina al Grana Padano e al Parmigiano Reggiano, dal Provolone al latte UHT, dall’olio extra vergine di oliva alla mortadella, dalla carne in scatola ai biscotti per bambini e agli omogeneizzati.

La collaborazione fra i diversi enti

I pacchi sono ospitati dall’azienda agricola Fedeli alla Barona di Milano, che funge da centro logistico, e sono destinati a comunità parrocchiali, associazioni di volontariato e comuni individuati in collaborazione tra Coldiretti e Campagna Amica: tra gli altri, la Caritas Ambrosiana e quella di Lodi, i comuni di Morimondo e Baranzate, le parrocchie di Magenta, Paderno Dugnano e Melegnano, le associazioni Il Portico della Solidarietà di Abbiategrasso e Fata di Cesano Boscone.

"L’iniziativa – precisa la Coldiretti di Milano, Lodi e Monza Brianza – si inserisce nell’importante azione di solidarietà promossa da Coldiretti, Filiera Italia e Campagna Amica con la partecipazione delle più rilevanti realtà economiche e sociali del Paese per dare un segnale di speranza alle fasce più deboli della società, soprattutto in questo momento di nuovi timori per il futuro con la pandemia Covid che è tornata a fare paura per la variante Omicron. L’operazione vuole anche mettere in evidenza le eccellenze alimentari del Paese che hanno contribuito a fare grande il Made in Italy in Italia e all’estero e rappresentano un risorsa determinante da cui ripartire".

Sei milioni di chili di cibo distribuiti

"A livello nazionale dall’inizio della pandemia – conclude la Coldiretti – sono oltre 6 milioni i chili di prodotti tipici Made in Italy, a chilometro zero e di altissima qualità, distribuiti dagli agricoltori di Coldiretti Campagna Amica per garantire un pasto di qualità ai più bisognosi. Un impegno reso possibile dalla grande partecipazione volontaria dei cittadini al programma della “Spesa sospesa” promosso negli oltre mille mercati di Campagna Amica da Nord a Sud dell’Italia e dal contributo determinante di importanti realtà del Paese".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter