Cinquestelle in aiuto delle gattare e delle colonie feline

I grillini fanno approvare un emendamento al Bilancio di previsione da 20mila euro per la costituzione di un fondo per l’erogazione di contributi ai tutori delle colonie feline

Cinquestelle in aiuto delle gattare e delle colonie feline
Attualità Rhodense, 27 Giugno 2021 ore 15:00

Bisogna aiutare le gattare che usano le proprie risorse personali per comprare il cibo ai gatti abbandonati

Non è giusto lasciare le gattare sole per questo abbiamo interpellato il Comune

«Il Comune si faccia ente capofila per la gestione e tutela delle colonie feline, così da sensibilizzare i cittadini sul tema». Chi parla sono i rappresentanti del Movimento Cinque Stelle che nei giorni scorsi si sono occupati della questione delle colonie feline presenti sul territorio di Rho. «Una realtà poco conosciuta, spesso abbandonata a se stessa, pochi aiuti da parte degli enti e delle associazioni, nessuna organizzazione territoriale, ma tantissimo impegno, dedizione e risorse spese dei tutori delle colonie», affermano i rappresentanti dei Cinque Stelle. Che per conoscere il problema si sono recati nelle varie colonie feline presenti in città. «Abbiamo ascoltando i vari problemi che affrontano questi volontari, principalmente a causa di una mancanza di coordinamento territoriale, ma anche diversi problemi di vandalismo delle strutture, furti di cibo o delle ciotoline nei vari rifugi - affermano i pentastellati - Un altro punto fondamentale è che le risorse economiche derivano dai fondi personali dei tutori, senza quasi alcun sussidio economico, se non per alcune operazioni veterinarie di routine. Non ci sembra giusto che queste persone vengano lasciate da sole, alcune di queste rinuncerebbe a mangiare per poter sostentare i propri mici. Per tutti questi motivi ci siamo attivati per approfondire il discorso con l’Amministrazione».

Grazie ai grillini approvato un emendamento da 20mila euro per aiutare le gattare

Il Movimento Cinque Stelle ha così proposto un emendamento al Bilancio di previsione da 20mila euro per la costituzione di un fondo atto all’erogazione di contributi o rimborsi ai tutori delle colonie feline. «La costituzione del fondo è stata approvata da parte del Consiglio comunale, un contributo che, seppur simbolico in confronto alla spesa sostenuta, potrebbe favorire la continuità dell’attività di volontariato eseguita da queste persone - affermano i Cinque Stelle - Abbiamo protocollato anche un’interrogazione per sollevare delle criticità presenti in due colonie feline situate in aree private o comunque vicino ad edificazioni abbandonate, prima o poi oggetto di lavori di riqualificazione o ricostruzione che sicuramente influiranno sulla presenza degli esemplari».

Proposte in Consiglio comunale e una serie d'iniziativa a favore delle colonie feline

Non solo proposte in Consiglio comunale ma anche una serie di iniziative a favore delle colonie feline. «Nei prossimi mesi continuerà il nostro lavoro a sostegno di queste persone, innanzitutto organizzando un gruppo di acquisto così da abbattere i costi per l’alimentazione: abbiamo già messo in contatto i volontari in modo da farli conoscere e potersi aiutare a vicenda. Cercheremo di sollecitare l'Amministrazione e gli uffici tecnici per eseguire una mappatura aggiornata delle colonie feline ed il rispettivo tutore che se ne occupa, oltre a prevedere un’organizzazione territoriale che preveda una interlocuzione costante con tutti i volontari, le associazioni e Ats, ma anche i cittadini».