Magenta

Cimitero, il Tar dà ragione al Comune contro la comunità islamica

Ora la comunità islamica ricorrerà al Consiglio di Stato.

Cimitero, il Tar dà ragione al Comune contro la comunità islamica
Attualità Magenta e Abbiategrasso, 29 Luglio 2021 ore 09:26

Il Tar Lombardia dà ragione al Comune e respinge il ricorso dell’associazione Moschea Abu Bakar per l’assegnazione di un’area del cimitero per i defunti di religione musulmana.

Cimitero, il Tar dà ragione al Comune contro la comunità islamica

Il Sindaco Chiara Calati: “Esprimo soddisfazione per la sentenza del Tar, che dimostra come questa Amministrazione si sia mossa nel rispetto della legge e dei diritti costituzionali, senza alcuna discriminazione. Il nostro approccio è e sarà sempre quello del rispetto reciproco e dell’analisi delle istanze e delle richieste, nell’applicazione corretta delle normative”.

Moschea Abu Bakar ricorre al Consiglio di Stato

Il ricorso è stato presentato dall'associazione Moschea Abu Bakar la quale aveva chiesto al Comune l'assegnazione di un'area interna al cimitero comunale per la sepoltura dei defunti di religione musulmana. Dopo aver esaminato l'istanza dell'associazione, l'ente ha risposto negativamente spiegando i motivi, tra cui la mancanza di un'area con le caratteristiche richieste, per cui non è stato possibile esaudire la richiesta dell'associazione Moschea Abu Bakar, la quale si è così rivolta al Tar esponendo sei motivi di ricorso, tutti rigettati dai giudici. L'associazione era fiduciosa e, delusa, andrà al Consiglio di Stato. "Non ci fermeremo - incalzano dalla comunità - finchè i mussulmani magentini non avrannod egna sepoltura".