Menu
Cerca
rho

Cimitero di Mazzo: approvato il progetto dei lavori

I lavori comportano una spesa complessiva di 190mila euro.

Cimitero di Mazzo: approvato il progetto dei lavori
Attualità Rhodense, 05 Maggio 2021 ore 10:00

Cimitero di Mazzo di Rho: approvato il progetto definitivo-esecutivo per la realizzazione dei controsoffitti e rifacimento della pavimentazione dell’ingresso.

Cimitero di Mazzo: approvato il progetto dei lavori

L’Amministrazione comunale ha approvato oggi il progetto per gli ultimi interventi, quelli relativi alla messa in sicurezza da rischio sfondellamento dei solai, a cui si aggiunge il rifacimento della pavimentazione nella zona dell’ingresso, nel cimitero di Mazzo.
Nel prossimo mese di giugno sarà allestito il cantiere per questi interventi che dureranno circa 60 giorni. Rispetto agli altri cimiteri, a Mazzo, i tempi della risoluzione del problema sono stati più lunghi perché, precedentemente, sono state eseguite ulteriori manutenzioni per eliminare le infiltrazioni d’acqua piovana provenienti dalla copertura e la necessaria verifica/monitoraggio dell’effettiva eliminazione delle infiltrazioni, con la copertura “protettiva” per le criticità dovute alla temperature invernali. Adesso, finalmente, si può procedere con il risanamento dei travetti ammalorati, la posa del controsoffitto antisfondellamento e il ripristino definitivo.

Le parole dell’assessore Vergani

“Come amministrazione siamo intervenuti d’urgenza sulla messa in sicurezza dei solai a Mazzo – commenta l’assessore ai Lavori Pubblici e Cimiteri Maria Rita Vergani –. Purtroppo le infiltrazioni, problema emerso durante i lavori programmati, hanno comportato tempi più lunghi del previsto. Prima di procedere alla controsoffittatura occorreva assolutamente risolvere questa criticità, di non facile soluzione, per non peggiorare le condizioni di mantenimento dell’edificio stesso con il conseguente progressivo aggravio delle problematiche già insorte ed il conseguente aumento dei costi necessari ad eseguire le opere di ripristino. Ci scusiamo con i cittadini perché in questi mesi il cimitero si è presentato in modo non consone al luogo e al suo decoro, ma abbiamo dovuto agire per ”fasi”, dando la priorità assolutamente alla soluzione definitiva delle infiltrazioni per poi procedere con la posa dei controsoffitti. Nel frattempo abbiamo aggiunto anche altri lavori che riguardano la struttura, tra cui interventi sulla pavimentazione dell’ingresso. L’ultima criticità è stata la cancellazione totale del progetto esecutivo di questo ultimo intervento, prima della sua approvazione in giunta, a causa dell’attacco hacker, per cui i tecnici hanno dovuto rifare tutto il progetto, che, purtroppo, va in approvazione con qualche settimana di ritardo rispetto a quanto comunicato a fine marzo”.