Rho

Cerimonia di consegna delle borse di studio 2020

In tutto i beneficiari delle borse di studio 2020, che si riferiscono all’anno scolastico 2018/19, sono 55, per un valore di 18.550 euro.

Cerimonia di consegna delle borse di studio 2020
Attualità Rhodense, 18 Giugno 2021 ore 17:18

Cerimonia ufficiale di consegna delle borse di studio 2020 per gli studenti più meritevoli di Rho.

Cerimonia di consegna delle borse di studio 2020

Una cerimonia ufficiale per incontrare gli studenti più meritevoli di Rho e consegnare la pergamena che attesta l’assegnazione della borsa di studio relativa all’anno 2018/2019.
I ragazzi e le famiglie hanno ricevuto il premio in denaro della borsa di studio a inizio anno, ma l’Amministrazione ha voluto organizzare un momento per conoscerli e congratularsi con loro.
In tutto i beneficiari delle borse di studio 2020, che si riferiscono all’anno scolastico 2018/19, sono 55, per un valore di 18.550 euro: i ragazzi dell’ultimo anno delle scuole secondarie di primo grado (ex medie) hanno ricevuto un assegno di 250 euro, quelli delle scuole secondarie di secondo grado (ex superiori) 400 euro.
La graduatoria ha tenuto conto di merito scolastico e situazione economica della famiglia di appartenenza (valutata in base al reddito ISEE - Indicatore Situazione Economica Equivalente), mentre un requisito fondamentale è la residenza a Rho: sul sito del Comune di Rho, i nomi dei vincitori .
Ricordiamo che fino al 25 luglio è aperto il bando Borse di studio 2021, riferito all'anno scolastico 2019-2020.
“Ci tenevamo molto a vedere di persona questi ragazzi, è sempre un momento molto bello e sentito, che rappresenta la fiducia che, come Amministrazione, diamo ogni anno agli studenti che ottengono ottimi risultati negli studi” ha detto Marisa Sinigaglia presidente del Consiglio Comunale, all’evento. Presente anche lo storico locale Piero Airaghi, che ha portato un saluto e un incoraggiamento ai ragazzi.

L'assessore Giro

 “Di solito la consegna avveniva a dicembre, ma quest’anno abbiamo dovuto rimandare per l’emergenza sanitaria – dice l’assessore a Scuola e Istruzione, Valentina Giro - Con la didattica a distanza, l'importanza e il ruolo della didattica sono diventati ancora più evidenti: per questo come Amministrazione sosteniamo e incoraggiamo gli studenti più bravi, incoraggiandoli a proseguire nel loro impegno. Sosteniamo anche quelli che incontrano delle difficoltà, con le azioni previste dal Piano di diritto allo studio".