Attualità
Magenta

Centenario Santa Gianna: il Magentino si confronta per il turismo religioso

Il parroco don Giuseppe Marinoni ha annunciato l'avvio di un tavolo di confronto con le amministrazioni del territorio per favorire il turismo dei pellegrini

Centenario Santa Gianna: il Magentino si confronta per il turismo religioso
Attualità Magenta e Abbiategrasso, 18 Luglio 2022 ore 15:03

Prosegue in tutto il Magentino la festa per l'Anno Centenario della nascita di Santa Gianna Beretta Molla. Una ricorrenza molto sentita da parte del territorio che si sta interrogando proprio in queste settimane su alcune proposte per favorire il turismo religioso.

Centenario Santa Gianna: il Magentino si confronta per il turismo religioso

«Le celebrazioni per l’Anno Centenario della nascita di Santa Gianna Beretta Molla sono un punto di partenza per fare conoscere questa figura esemplare di moglie, madre e medico ma anche una valida occasione per costruire una rete intercomunale e promuovere il turismo religioso nel territorio, partendo dai luoghi della Santa - spiega il parroco magentino, don Giuseppe Marinoni - In questi mesi abbiamo accolto diversi gruppi di pellegrini devoti a Santa Gianna, alcuni provenienti dalla Cina e di recente anche dall’America».

Il curato ha sottolineato come sia quindi partito un lavoro in sinergia con le amministrazioni del territorio, spiegando inoltre che dovrebbero essere gli stessi abitanti della zona a credere fortemente nelle potenzialità attrattive del territorio.

«Non ci aspettiamo frotte di turisti ma abbiamo avviato un confronto con diversi sindaci del Magentino che hanno risposto alla chiamata, al fine di elaborare e proporre, anche in sinergia con ristoratori e albergatori locali, dei pacchetti turistici diversificati a seconda che si tratti di visite di qualche ora o di uno o più giorni - continua don Giuseppe - Inoltre, i magentini in primis devono credere alla bellezza paesaggistica, storico-culturale, artistica del territorio in cui vivono. Per quanto riguarda la città di Magenta, si pensi alla Basilica di San Martino, alla Chiesa dell’Assunta, al Parco del Ticino».

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter