Attualità
A Sedriano

Case Aler, una nuova vita con i fondi del Pnrr

Qual è la situazione delle case Aler a Sedriano? Il sindaco Marco Re fa un focus anche sui fondi del Pnrr.

Case Aler, una nuova vita con i fondi del Pnrr
Attualità Magenta e Abbiategrasso, 21 Maggio 2022 ore 14:00

Case Aler, per gli alloggi di via Primo Maggio a Sedriano si pensa a  lavori grazie ai fondi del Pnrr.

Case Aler: la situazione a Sedriano

In questi mesi il Comune si è interessata ai temi degli alloggi di edilizia residenziale pubblica sul territorio, anche a seguito delle segnalazioni che i cittadini e consiglieri di opposizione hanno inviato, per cui l’Amministrazione guidata da Marco Re ha interloquito con Aler sia per i fabbricati di via Fagnani sia per quelli di via Primo Maggio.

Ha spiegato il primo cittadino:

"Mentre su via Fagnani abbiamo avuto già delle risposte, qualche lavoro è stato eseguito recentemente, ma a seguito di sollecitazioni abbiamo avuto risposte interessanti anche per quanto riguarda gli alloggi di via Primo Maggio. Infatti ci è stato comunicato che verranno risistemati grazie ai fondi del Pnrr e che questi lavori di risistemazione avranno inizio dal secondo semestre del 2023: è una buona notizia, cercheremo di approfondire anche quali sono nello specifico questi lavori e seguiremo questa vicenda".

Il focus sui fondi del Pnrr

Ha continuato il sindaco:

"Ne approfitto per dire che i fondi del Pnrr sono sotto la nostra attenzione. In questi primi mesi di lavoro abbiamo avuto già delle risposte favorevoli in più situazioni. Ad esempio Villa Allavena, che è una delle proprietà del Comune e che stava ed è in uno stato di degrado (e che ha ricevuto 2 milioni di euro proprio dal Pnrr negli scorsi mesi, ndr), ma ci potranno essere novità anche sull’area feste. Parlo di un progetto che consentirà di mettere mano a un primo intervento nell'area feste, che è un'altra area che da circa una quindicina d'anni è inutilizzata e degradata. Non sono mancati interessi su vari aspetti dell'attività amministrativa del paese, per cui abbiamo richiesto anche altri fondi sui quali non abbiamo ad oggi abbiamo avuto risposta: per l'edilizia scolastica e per opere stradali, in modo particolare per il rifacimento di strade e anche interventi per migliorare la sicurezza e ridurre la velocità dei veicoli. Cosa che ci viene chiesta ampiamente dai nostri cittadini. Abbiamo poi fatto richieste per le attrezzature sportive visto che spesso ci troviamo con impianti vecchi, che necessitano di manutenzioni importanti: ma sono investimenti che con i fondi del Pnrr conviene fare, perché abbiamo delle realtà associative che sono molto importanti e coinvolgono molti ragazzi della nostra comunità".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter