Attualità
Settimo Milanese

Cani, gatti, piccioni: le regole per gli animali

Una serie di norme dedicate ai diritti degli animali e ai doveri dei loro padroni

Cani, gatti, piccioni: le regole per gli animali
Attualità Rhodense, 27 Febbraio 2022 ore 11:00

Approvato il nuovo regolamento comunale di Settimo Milanese per la tutela e il benessere degli animali.

Cani, gatti, piccioni

Proposto con una mozione un paio di anni fa dalle forze politiche di minoranza, dopo un fitto lavoro in Commissione che ha coinvolto anche esperti del settore animale, il nuovo regolamento ha finalmente visto la luce e si propone di dare regole scritte e chiare stabilendo diritti e doveri di chi possiede un animale domestico, ma anche le modalità di intervento per altre specie selvatiche. Tutto parte dai divieti di maltrattamento, che riguarda tutte le specie.

Regolamento comunale

C’è un articolo specifico dedicato ai «Divieti e regolamentazione di spettacoli e intrattenimenti con l’utilizzo di animali e circhi», che sostanzialmente impone, pena sanzioni e sospensioni dell’attività, la necessità di organizzare eventi con animali solo in condizioni fisiologiche sanitarie idonee e previa autorizzazione. Presente un capitolo anche sul libero accesso degli animali, con regole per l’ingresso negli esercizi pubblici, commerciali, e sui mezzi di trasporto. Il primo comma recita: «Laddove una norma di legge non disponga diversamente, è consentito l’accesso degli animali d’affezione in tutti i luoghi pubblici, in tutti gli esercizi pubblici e commerciali, nonché in locali e uffici aperti al pubblico e su tutti i mezzi di trasporto pubblico e privato operanti a Settimo: i cani dovranno essere accompagnati, muniti di guinzaglio e solo all’occorrenza di museruola. E’ comunque consentito al gestore di un esercizio pubblico vietare l’ingresso agli animali, «il motivo del divieto deve essere ragionevole e il relativo cartello con l’avviso di divieto deve sempre essere esposto all’ingresso del locale».

Accesso nei locali

Da ciò sono esclusi i cani guida per persone non vedenti e quelli delle forze dell’ordine. Per quanto riguarda le aree verdi pubbliche, è ribadito la possibilità di accesso ma sempre con guinzaglio, tranne che nelle aree cani dove potranno correre liberamente o nelle aree gioco bambini delimitate dove non potranno accedere. L’articolo 25 ribadisce l’obbligo di raccolta immediata di tutte le deiezioni da parte dei proprietari. Il regolamento dedica poi un capitolo ai gatti, con chiarimenti sulle tutele destinate alle colonie feline, ed uno agli uccelli, ricordando in questo caso l’obbligo di intervenire in caso si verifichino in edifici le condizioni ideali a una rapida proliferazione di animali come i piccioni e l’assoluto divieto di dar da mangiare ai colombi.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter