Attualità
magenta

Caldo africano: il Comune attiva un servizio per i più fragili

La Giunta di Magenta ha deliberato il servizio che rimarrà attivo sino al prossimo 15 settembre

Caldo africano: il Comune attiva un servizio per i più fragili
Attualità Magenta e Abbiategrasso, 21 Luglio 2022 ore 13:48

In previsione dell’inasprirsi delle temperature, la Giunta comunale di Magenta ha deliberato oggi, giovedì 21 luglio, una serie di azioni mirate al sostegno della cittadinanza, con particolare riguardo dei più fragili, per fronteggiare l’ondata di caldo. Le azioni, che resteranno attive fino al 15 settembre, sono in linea con il Piano Operativo per l’Emergenza Caldo 2022, predisposto da Ats Città Metropolitana di Milano in accordo con il Ministero della Salute e con Regione Lombardia per proteggere dai disagi fisici derivanti dal caldo intenso la salute delle persone anziane fragili e della popolazione più vulnerabile.

Caldo africano: il Comune attiva un servizio per i più fragili

Il Comune di Magenta, in particolare. ha predisposto l’attivazione del numero telefonico 029735261 - dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 13.00 - per le segnalazioni e le richieste di aiuto relative all’Emergenza Caldo. Inoltre implementerà i servizi pasti al domicilio e di assistenza domiciliare alla persona e organizzerà una attività di supporto per la spesa, per la consegna di farmaci e di beni di prima necessità e per le piccole commissioni a favore in particolare delle persone anziane e fragili, sole e prive di una rete familiare o di vicinato che possa dare loro un concreto aiuto in questo momento di emergenza.

"Abbiamo voluto intervenire con urgenza per far fronte a questa emergenza andando in contro alle persone più fragili - spiega l’assessore al Sociale Giampietro Chiodini - In tal senso facciamo una richiesta alla cittadinanza per chi volesse dare una mano come volontario per garantire così la massima efficienza del servizio. Chi fosse interessato può contattare gli uffici comunali lasciando i suoi contatti al settore sociale".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter