Attualità
LUTTO A BOLLATE

Bollate piange Padre Egidio Zoia, storico parroco di Castellazzo

La comunità di Castellazzo perde un punto di riferimento. La scorsa settimana aveva lanciato una raccolta fondi per il restauro della chiesetta di frazione

Bollate piange Padre Egidio Zoia, storico parroco di Castellazzo
Attualità Bollatese, 31 Ottobre 2021 ore 18:39

Lutto a Bollate: addio a Padre Egidio Zoia, storico parroco della frazione di Castellazzo spentosi questa notte in ospedale a Saronno dopo un malore che lo aveva colpito nella giornata di mercoledì.

E' morto Padre Egidio: aveva 90 anni

Si è spento nella notte tra ieri, sabato 30 ottobre, ed oggi, domenica 31 all'ospedale di Saronno, dove era stato ricoverato d'urgenza mercoledì a causa di un ictus, il parroco di Castellazzo, Padre Egidio Zoia. Aveva 90 anni e viene ricordato da tutti come sacerdote guida, un uomo di cultura e pilastro del borgo.

Aveva avviato una raccolta fondi per il restauro della parrocchia di Castellazzo

La scorsa settimana, a tal proposito, aveva preso parte ad una conferenza stampa servita a gettare le basi per la raccolta fondi che andrà a ristrutturare la Chiesa di San Guglielmo. Una raccolta che ora continuerà, "proprio nel suo nome", ha fatto presente Alberto Pirola, numero uno dell'associazione Vivere Castellazzo che ha ricordato come "padre Egidio ha sempre intrattenuto rapporti con tutti e aperto viatici per combattere sfide precise, sempre dall'alto della sua cultura. Ci mancherà moltissimo".

Il funerale a Cabiate, diversi i momenti di preghiera

Le esequie si svolgeranno mercoledì nella chiesa di Santa Maria Nascente a Cabiate, suo paese natale. Nel frattempo è stata allestita la camera ardente proprio nell'oratorio della parrocchia San Guglielmo. la quale resterà aperta fino a martedì 2 alle 19.

Il dettaglio dei momenti di preghiera

Quanto ai momenti di preghiera, il primo avrà luogo martedì, alle 10, per poi continuare alle 17.30 con la recita del Rosario. Sempre martedì alle 20.30 la veglia di preghiera presieduta dal Decano don Maurizio Pessina e dal vicario regionale dei Betharramiti Padre Piero.