Attualità
Mobilità sostenibile

Bicipolitana: un sondaggio fra i residenti per scegliere dove farla passare

Per gli abitanti di Legnarello c'è tempo per votare fino al 31 gennaio 2022.

Bicipolitana: un sondaggio fra i residenti per scegliere dove farla passare
Attualità Legnano e Altomilanese, 21 Gennaio 2022 ore 13:24

Sono in distribuzione oggi, 21 gennaio 2022, le lettere per promuovere il sondaggio fra i residenti di via Foscolo a Legnano per scegliere il percorso della Bicipolitana.

La scelta per la pista ciclabile

La preferenza fra il passaggio della Bicipolitana in via Volta o in via Foscolo potrà essere espressa dal 22 al 31 gennaio utilizzando il Qr code riportato sulla lettera che collega alla piattaforma In.Con.Tra. Sul sito In.Con.Tra sono
pubblicate immagini esplicative delle due soluzioni. Requisiti per esprimere la preferenza sono: età superiore ai 16 anni; residenza, domicilio o titolarità di un’attività commerciale in via Foscolo; residenza o domicilio in immobili che affacciano su via Foscolo (ossia alcuni numeri civici di Corso Sempione, via Bramante, via Cantù, via Buonarroti, via Alfieri e via Moscova). Per votare sarà richiesto di inserire il codice fiscale per avere la certezza che la persona sia
residente o domiciliata nella zona interessata.

Una richiesta arrivata dal comitato di Vivi Legnarello

Si stima che il numero degli “aventi diritto” al voto si aggiri sulle 200 persone. L’iniziativa dell’amministrazione comunale accoglie la richiesta formulata dal Comitato Vivi Legnarello di esplorare la possibilità di un passaggio alternativo a quello individuato in via Volta. Il risultato di questo sondaggio sarà uno degli elementi che concorreranno alla decisione dell’amministrazione sul passaggio della Bicipolitana a Legnarello.

«Diamo seguito all’impegno che, come amministrazione, ci siamo presi settimane fa con il comitato –sottolinea l’assessore alla Mobilità Marco Bianchi - Verificare con un sondaggio le preferenze dei residenti sul passaggio di un percorso ciclabile è la prova tangibile della volontà di promuovere la partecipazione nella nostra città su argomenti di interesse pubblico. La Bicipolitana è un punto qualificante della nostra idea di città sostenibile e green che ci stiamo impegnando a realizzare e per questo cerchiamo la massima condivisione dei cittadini direttamente interessati nell’ottica di quel governo con la comunità che vogliamo caratterizzi la nostra amministrazione. Sottolineo che, qualsiasi opzione sarà adottata, saremo pronti a studiare e intervenire per miglioramenti che dovessero rendersi necessari per la viabilità nelle strade limitrofe. Da parte mia voglio esprimere un ringraziamento agli uffici tecnici per il lavoro di analisi e al consigliere incaricato alla Bicipolitana Paolo Garavaglia per il grande impegno che ha dispiegato in questi mesi».

Le due opzioni di percorso

- Il passaggio in via Volta della Bicipolitana la trasformerebbe in un senso unico (ancora da decidere la direzione del senso di marcia) nel tratto Corso Sempione – Via Moscova per lasciare spazio a due corsie ciclabili, una per senso di marcia. Conseguenze di questa scelta sarebbero il dirottamento di parte del traffico veicolare sulle vie limitrofe, tra cui via Foscolo, che diventerebbe a senso unico con direzione di marcia opposta a via Volta, e la revisione della circolazione delle traverse delle vie Volta e Foscolo.

- Il passaggio in via Foscolo della Bicipolitana, ossia di due corsie ciclabili (una per senso di marcia),
implicherebbe l’eliminazione di circa 40 parcheggi. Via Volta resterebbe a doppio senso di marcia e
invariata sarebbe la viabilità veicolare in via Foscolo.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter