guardia di finanza

Avvicendamento al Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Milano

Al generale di brigata Stefano Cosimo De Braco subentra Francesco Mazzotta

Avvicendamento al Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Milano
Attualità Milano città, 30 Luglio 2021 ore 10:19

Avvicendamento al Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Milano. La cerimonia.

Avvicendamento al Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Milano

Dal 31 luglio il generale di brigata Stefano Cosimo De Braco lascia il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Milano, dopo tre anni nell’incarico, per essere trasferito a Roma quale Capo del IV Reparto del Comando Generale del Corpo.
Al suo posto subentra il generale di brigata Francesco Mazzotta, proveniente dal Comando Generale, dove rivestiva da ultimo l’incarico di Capo Ufficio del Capo di Stato Maggiore.

La cerimonia di avvicendamento si è svolta nella caserma di via Valtellina 3 alla presenza
del Comandante Regionale Lombardia, Gen. D. Stefano Screpanti, e di una rappresentanza del personale di ogni ordine e grado dei reparti operanti nella provincia milanese.
Il Generale Screpanti ha ringraziato il Generale De Braco per l’intensa attività svolta alla guida di uno dei Comandi Provinciali più complessi della Guardia di Finanza e per i brillanti risultati di servizio raggiunti durante questo triennio dai Finanzieri del Nucleo di polizia economico finanziaria del capoluogo, dei Gruppi di Milano, Legnano, Sesto San Giovanni, Linate e dai “baschi verdi” del Gruppo Pronto Impiego di Milano.

Il Comandante Regionale ha altresì ricordato il personale impegno del Gen. De Braco
anche durante le varie fasi emergenziali connesse alla pandemia da Covid19 e la sua
stretta collaborazione, sotto il coordinamento della Prefettura milanese, con i Vertici delle
altre Forze di Polizia, dei Vigili del Fuoco e delle altre Istituzioni del capoluogo.

In questo difficile periodo, infatti, la Guardia di Finanza di Milano, oltre a fornire il proprio
contributo all’equilibrata vigilanza sull’attuazione delle misure di contenimento decise
dall’Autorità di Governo, ha mantenuto sempre alta l’operatività di tutti i Reparti presenti
sul territorio per fronteggiare al meglio i diversificati fenomeni illeciti che hanno trovato
diffusione grazie all’emergenza epidemiologica e contrastare i tentativi di infiltrazione della criminalità organizzata nel tessuto economico locale.

Nel salutare il Comandante uscente, il Generale Screpanti ha formulato infine gli auguri di
buon lavoro al Gen. Mazzotta, sottolineando l’importanza strategica e la grande
responsabilità dell’incarico assunto e rimarcando il fondamentale valore della cooperazione inter-istituzionale che, già fortemente radicata nel capoluogo lombardo, ha trovato nuove occasioni per rinsaldarsi nelle avversità di questi ultimi mesi.