Attualità
A Sedriano

Auto del Comune passa col rosso, multa da 300 euro: "Chi è il colpevole?"

L'auto comunale passa col rosso e arriva una multa da 300 euro: "Ma ha pagato il Comune, vogliamo sapere chi è il colpevole".

Auto del Comune passa col rosso, multa da 300 euro: "Chi è il colpevole?"
Attualità Magenta e Abbiategrasso, 13 Marzo 2022 ore 13:00

L'auto comunale passa col rosso, arriva una multa da 300 euro che paga il Comune: è successo nel 2021 e ora Noi con Sedriano e Vittuone vuole vederci chiaro.

Auto del Comune passa col rosso: arriva l'interrogazione

"Pagamento di 318,10 euro per accertamento violazione del Codice della strada da parte di un veicolo in dotazione al Comune di Sedriano e accertato dalla Polizia Locale di Vittuone": il gruppo di opposizione Noi con Sedriano e Roveda vuole vederci chiaro e chiede spiegazioni all’Amministrazione.

"Si tratta di una violazione del Codice della strada, ma non indicante il trasgressore e le modalità della trasgressione - si legge nell’interrogazione protocollata giovedì scorso e che verrà discussa nel prossimo Consiglio - La documentazione ricevuta tramite accesso agli atti ci fa, verosimilmente, ricostruire l'accaduto, grazie al verbale della Polizia Locale di Vittuone".

I passaggi

A questo punto i consiglieri Valentina Ceccarelli e Alfredo Celeste hanno ricostruito i passaggi.

"Il 18 marzo 2021 alle 10.29 la nostra autovettura, presumibilmente in uso all'Area sport-tempo-libero lavori pubblici, ha violato l'attraversamento semaforico con segnale luminoso rosso, con un conducente che chiameremo “Mister X”. Il tutto veniva notificato l’1 giugno 2021. La violazione comporta anche la decurtazione di sei punti e la sanzione pecuniaria viene raddoppiata laddove non venga comunicato il responsabile o il conducente dell'infrazione per detrarre dalla sua patente i punti di sanzione. Il negligente “Mister X” (dipendente? amministratore?), unico autore e responsabile del verbale in questione, non ha comunicato alla Polizia Locale di Vittuone, entro 60 giorni, il suo nominativo e, questo, fa nascere un ulteriore verbale degli stessi agenti vittuonesi. A negligenza si aggiungeva negligenza. Nel verbale, a fondo pagina, c'era comunicato: “È ammesso il pagamento ridotto del 30% nella misura di 203,70 euro per sanzione pecuniaria più 25,30 euro per spese (totale 229 euro) solo se effettuato entro 5 giorni dalla notificazione o contestazione del verbale. Altrimenti è ammesso il pagamento di 291 euro più 25,30 euro per spese (totale 316,30 euro) entro 60 giorni dalla notificazione”. Termine che non è stato rispettato. Si è così arrivati al pagamento, con bollettino postale del 24 febbraio 2022, con l'importo ormai al massimo del possibile".

"Chi è il colpevole?"

Il gruppo di minoranza ha chiosato:

"Vogliamo quindi conoscere: chi è “Mister X”? Qual è lo scopo del servizio del 18 marzo 2021? Perché non ha pagato di tasca sua la sanzione che è unicamente frutto di una propria negligenza? Perché non ha comunicato il suo nominativo agli agenti, come da legge, arrecando ulteriore danno alle casse comunali? Quali azioni di reintegro della somma esborsata ingiustamente dall'Amministrazione verranno adottate?".

"Avvieremo un'indagine interna"

Il sindaco Marco Re ha poi spiegato:

"I fatti citati riguardano l’Amministrazione precedente e in merito non abbiamo avuto nessun confronto. Sicuramente faremo un’indagine interna per capire chi era alla guida del mezzo e ha preso la multa. Di sicuro spetta al singolo pagare la sanzione e non certo al Comune".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter