Attualità
CERRO MAGGIORE

Arrivati in paese i primi profughi dall'Ucraina

Si tratta di due mamme con bimbi che sono ospiti di alcune famiglie nella frazione di Cantalupo

Arrivati in paese i primi profughi dall'Ucraina
Attualità Legnano e Altomilanese, 08 Marzo 2022 ore 10:30

Arrivati i primi profughi a Cerro Maggiore: due mamme con figli accolte da famiglie nella frazione di Cantalupo.

Profughi dell'Ucraina a Cantalupo

Due mamme con i loro bimbi. Sono loro i primi profughi arrivati dall'Ucraina. Sono arrivati a Cerro Maggiore, precisamente nella frazione di Cantalupo dove sono stati accolti da alcune famiglie. "Ho avuto la notizia che, a Cantalupo, sono arrivati i primi cittadini ucraini che saranno ospiti di una famiglia - afferma il sindaco Nuccia Berra - Sabato sera abbiamo proposto in auditorium la prima serata della Rassegna Anita Bollati proprio a sostegno dell'Ucraina, serata condita da tantissima solidarietà. Un grazie a tutti e dobbiamo continuare a impegnarci".

L'accoglienza

"Come vi ho detto sono arrivate le prime mamme con bambini ucraini che sono stati accolti a Cantalupo - prosegue Berra - Nel frattempo, da qualche giorno, è possibile trovare sul sito internet  del Comune di Cerro Maggiore, un modulo per conoscere, in maniera quanto più possibile precisa, le disponibilità di alloggi privati sul nostro territorio per questa emergenza. L'iniziativa è stata coordinata nei modi e nei tempi con la Conferenza dei Sindaci dell'Altomilanese e la Prefettura di Milano. I cittadini interessati potranno compilare il questionario al presente link. Seguiranno indicazioni che arriveranno dalla Prefettura.

La raccolta di aiuti e l'impegno

Cerro si è mobilitato quindi per la popolazione ucraina: "La nostra Protezione civile Cerro Maggiore Odv è impegnata a sistemare le donazioni arrivate per quella popolazione - afferma Berra - I pacchi con generi di prima necessità sono arrivati dalla Pro Loco di Rescaldina e dalla nostra raccolta straordinaria durante la Rassegna Anita Bollati. E' bellissimo constatare la grande solidarietà della gente e, soprattutto, è meraviglioso vedere tante mamme arrivate con sacchi pieni di omogeneizzati, pappe e succhi per i bambini ucraini. Fermiamo la guerra con l'amore!".

 

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter