Attualità
Bareggio

Apre la "Casa di Manu" per le donne bisognose con bambini

Recuperato l'immobile confiscato alla criminalità organizzata.

Apre la "Casa di Manu" per le donne bisognose con bambini
Attualità Magenta e Abbiategrasso, 25 Dicembre 2021 ore 14:31

A Bareggio nasce «La casa di Manu». Così, infatti, si chiamerà l'immobile di via 4 Novembre confiscato alla criminalità organizzata e acquisito dal Comune.

Apre la "Casa di Manu" per le donne bisognose con bambini

L'alloggio, composto da tre vani al primo piano di una vecchia corte, sarà destinato a un progetto di residenzialità sociale rivolto a donne con bambini, a cura della cooperativa sociale «Il Portico», che si è aggiudicata il bando per la gestione. «L'inaugurazione è prevista per fine gennaio – dichiara il sindaco Linda Colombo - In Giunta abbiamo deciso di chiamarlo “La casa di Manu” in memoria di Emanuela Loi, giovane agente della scorta del giudice Paolo Borsellino vittima della strage di mafia nel 1992».

Nuove acquisizioni di immobili confiscati

Per quanto riguarda gli immobili confiscati alla mafia, quest'anno l'Amministrazione comunale ha in programma nuove acquisizioni: «Sono pochi i Comuni che prendono in carico questi beni, riqualificandoli e rendendoli vivibili - aggiunge il sindaco – Per noi, invece, rappresentano l'occasione di aiutare persone in difficoltà e, al contempo, di dare un messaggio di legalità».