Attualità
verde pubblico

Albero pericolante, il Comune ordina l'abbattimento

La pianta è posta circa a metà della via Dante di Bollate, ed è un pioppo nero costituito da diversi tronconi (branche) che si aprono a raggio

Albero pericolante, il Comune ordina l'abbattimento
Attualità Bollatese, 14 Giugno 2022 ore 09:37

Messa in sicurezza del verde in via Dante a Bollate con il taglio di un albero pericolante che presenta forti rischi per la salvaguardia pubblica.

La decisione dell'amministrazione

E’ la decisione presa dall’Amministrazione comunale in seguito a verifiche e sopralluoghi effettuati dal Comune e dalla partecipata Gaia Servizi e dopo la relazione tecnica che ne certifica la pericolosità. L’intervento verrà effettuato intorno al 20 giugno. La pianta è posta circa a metà della via Dante, ed è un pioppo nero costituito da diversi tronconi (branche) che si aprono a raggio e quindi, già di per sé,  “strutturalmente maggiormente soggetta ad eventuali collassi – come precisano i tecnici del Comune”. Nel corso degli anni la pianta è stata tenuta sotto controllo sia con applicazione di strumenti di rilevazione di eventuali allentamenti delle branche, sia con verifiche della qualità del legno dei tronchi. Da qualche mese, in seguito alla ripresa della stagione vegetativa, la pianta ha mostrato un evidente deperimento che ne ha compromesso irrimediabilmente la stabilità.

“La nostra Amministrazione è da sempre attenta all’importanza che il verde ha sulla qualità della vita delle persone e sull’estetica della nostra città – dice l’Assessore all’Ambiente Ida DeFlaviis. Ma altrettanto importante è garantire la sicurezza delle persone e per questo i nostri uffici, in collaborazione con Gaia, sono sempre molto scrupolosi nei controlli degli alberi, soprattutto di quelli più vecchi, che richiedono attenzione costante. Con molto dispiacere, talvolta, è necessario un intervento radicale, come in questo caso; per garantire la sicurezza pubblica di tutti”

La relazione tecnica

Il parere dell’agronomo evidenzia che due delle tre branche dell’albero sono morte, che la chioma è eccessivamente inclinata verso la strada e che è possibile rilevare un “esiguo vigore vegetativo residuo” dell’albero. Motivi per cui la relazione chiude con la prescrizione di abbattimento. Dati alla mano, i tecnici di Gaia Servizi e del Comune hanno effettuato successivi sopraluoghi e verificato che lo stato della pianta di via Dante si presenta in condizioni di potenziale pericolo per la pubblica incolumità e la sicurezza urbana.

Per questo il Comune ha programmato l’intervento di abbattimento intorno al 20 giugno.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter