Entro il 31 agosto

Agevolazioni sulla Tari, ecco come richiederle

L’Amministrazione comunale di Legnano ha destinato 240mila euro per sostenere le famiglie colpite dall'emergenza Covid nel pagamento della tassa sui rifiuti.

Agevolazioni sulla Tari, ecco come richiederle
Attualità Legnano e Altomilanese, 13 Luglio 2021 ore 15:32

Agevolazioni sulla Tari a Legnano, ecco come possono chiederle le famiglie colpite dall’emergenza Covid.

Agevolazioni sulla tassa rifiuti: domande online entro il 31 agosto

È stato pubblicato sul sito legnano.org l’avviso pubblico per individuare i nuclei familiari in difficoltà economica per gli effetti dell’emergenza sanitaria da sostenere con agevolazioni nel pagamento della Tari. L’Amministrazione comunale, all’interno del piano tariffario Tari 2021, ha destinato 240mila euro per sostenere queste famiglie nel pagamento della tassa sui rifiuti e stabilito i requisiti per l’accesso all’agevolazione. La riduzione della quota variabile della Tari è pari all’80%. Le agevolazioni saranno riconosciute dietro presentazione di apposita istanza esclusivamente online entro il 31 agosto 2021. Le domande devono essere presentate attraverso il servizio delle istanze online accessibile dal portale del Comune, tramite Spid al link https://portale.comune.legnano.mi.it/portal/servizi/comunicazioni/9/pubblica. Non sono ammesse altre modalità di presentazione della domanda.

Serve aiuto per compilare la richiesta? Ci si può rivolgere all'Urp

Nel caso il richiedente fosse impossibilitato a inoltrare la domanda online potrà richiedere la compilazione assistita all'Urp (Ufficio relazioni con il pubblico) del Comune di Legnano, situato in corso Magenta 15, solo su appuntamento telefonico allo 0331.471268 o tramite mail a info.tributi@legnano.org dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e il lunedì, martedì e giovedì dalle 15 alle 17.30.
Nella domanda dovrà essere dichiarato il possesso dei requisiti previsti presenti nell'avviso, che dovranno essere posseduti alla data di pubblicazione dell’avviso (12 luglio 2021) a eccezione dell’Isee.

Ecco quali sono i requisiti per accedere all'agevolazione

Per accedere all’agevolazione, che sarà riconosciuta direttamente mediante sconto nella prima bollettazione utile, i cittadini interessati (un solo componente per nucleo famigliare) devono presentare istanza in cui dovranno dichiarare il possesso dei seguenti requisiti:
1. essere cittadino italiano e dell'Unione Europea, ovvero cittadino extracomunitario regolarmente soggiornante sul territorio nazionale;
2. essere residente nel Comune di Legnano;
3. essere titolare dell'utenza per la quale si chiede il contributo;
4. essere in possesso di attestazione Isee (ordinario o corrente) di valore non superiore a euro 26.000;
5. essere un nucleo in difficoltà economica derivante dall'emergenza Covid-19 per:
a) aver perso il posto di lavoro/mancato rinnovo contratti a termine;
b) aver subito consistente riduzione dell'orario di lavoro (almeno il 30% per 6 mesi);
c) essere in cassa integrazione o altre misure similari, per almeno tre mensilità;
d) aver subito la chiusura o sospensione dell'attività commerciale, artigianale, libero professionale a motivo delle misure restrittive (es. lavoratori autonomi, artigiani, titolari di pubblici esercizi o di attività commerciale di vendita al dettaglio);
e) aver attivato servizi a pagamento per assistenza domiciliare di persone fragili causa chiusura dei centri diurni o progetti personalizzati a domicilio.

Per le utenze non domestiche l'agevolazione sarà riconosciuta d'ufficio

Da ricordare che per le utenze non domestiche sono state destinate risorse specificamente attribuite per la Tari in favore delle categorie economiche oggetto di chiusura obbligatoria o di restrizioni nell'esercizio dell'attività dovute al Covid sulle quote fissa e variabile secondo le percentuali deliberate per la specifica categoria. Per queste utenze non è richiesto alcun adempimento e l’agevolazione sarà riconosciuta d’ufficio nell’avviso Tari.