Attualità
CARO BOLLETTE

A Vanzaghello la parrocchia sceglie la via del risparmio e riduce le Messe

Per alleggerire i costi sono stati realizzati alcuni correttivi tra luci spente di notte e termostati intelligenti

A Vanzaghello la parrocchia sceglie la via del risparmio e riduce le Messe
Attualità Legnano e Altomilanese, 09 Ottobre 2022 ore 13:00

Con l'arrivo della stagione invernale e del caro bollette anche la parrocchia di Vanzaghello corre ai ripari. Di fronte agli aumenti legati al costo dell'energia elettrica la parrocchia sceglie la via del risparmio diminuendo i suoi consumi. Dopo varie previsioni delle bollette per l'inverno del 2022, si è calcolato infatti che i prezzi saranno il doppio rispetto a quello degli anni scorsi.

Costi raddoppiati per quest'inverno

In particolare, secondo il calcolo che è stato fatto risulta che per riscaldare la chiesa parrocchiale la spesa per il prossimo inverno sarà di 9.571 euro contro i 5.317 dell'inverno passato, per l'oratorio maschile di 7.042 euro contro i 3.912 euro punto per San Rocco e il bar femminile passerà da 3.350 a 6mila per la scuola materna da 6.512 a 11.722 euro.  In totale, contando anche gli altri ambienti, si passerà da 21.368 a 38.432 euro con un aumento di ben 17.064 euro.

«Dobbiamo per forza di cose correre ai ripari per evitare di trovarci bollette esorbitanti difficili da pagare. Oltretutto la spesa che stiamo sostenendo per il restauro del tetto della chiesa incide moltissimo sui nostri bilanci», raccontano dalla parrocchia che già attivato le seguenti misure, ha anticipato di un'ora lo spegnimento delle luci del parco Mariano di Madonna in Campagna, ha applicato un orologio che prevede lo spegnimento a mezzanotte di tutte le luci di piazza don Rampini, anziché lasciarle accese tutta la notte.

In precedenza la sostituzione della caldaia

A giugno era stata sostituita la caldaia della casa del parroco con una più efficiente di ultima generazione, che dovrebbe ridurre i consumi del gas del 30%. Inoltre sono stati sostituiti, negli ambienti dove era possibile, i termostati per regolare la temperatura con dispositivi digitali, programmabili e molto più precisi. Mentre in alcune aule dell'oratorio femminile le lampade al neon sono state sostituite con quelle a led.

Accorpate le Sante Messe

I provvedimenti straordinari però non si fermano qui. Con l'arrivo del freddo cambieranno anche alcune abitudini dei fedeli. Ad esempio la Santa Messa infrasettimanale sarà sempre celebrata a San Rocco, mentre nella chiesa parrocchiale solo il sabato e la domenica oppure per eventuali funerali.

I correttivi sul riscaldamento

Durante la settimana, nella parrocchiale sarà programmata una temperatura di 10 gradi, solo il sabato e la domenica si prevede di accendere il riscaldamento ma con temperature moderate. Nella chiesa di San Rocco, come in tutti gli ambienti parrocchiali e oratoriani, sarà mantenuta la temperatura prevista per legge di 19 gradi, cioè un grado in meno rispetto al solito.

Seguici sui nostri canali