Altro
Tradizione

Ritorna venerdì prossimo la Festa di San Biagio

L'Amministrazione comunale di Magenta ha approvato il programma della festa prevista per venerdì 3 febbraio

Ritorna venerdì prossimo la Festa di San Biagio
Altro Magenta e Abbiategrasso, 26 Gennaio 2023 ore 11:06

Si rinnova anche quest’anno uno degli appuntamenti invernali più attesi da tutti i Magentini: la Festa di San Biagio. In settimana infatti l’Amministrazione ha approvato il ricco programma delle iniziative che andranno in scena nel corso della giornata di venerdì 3 febbraio.

Ritorna venerdì prossimo la Festa di San Biagio

Come consuetudine ad aprire la giornata di festa saranno le bancarelle della centenaria fiera che saranno disposte per il centro cittadino dalle 8 del mattino sino alle 19. In totale le bancarelle saranno 120 ed interesseranno le vie San Biagio (con vendita di dolci, castagne e marroni), via Mazzini, piazza Liberazione, via Lomeni, via Don Milani, piazza Formenti, via Milano e via De Gasperi.

Nel parcheggio di via Don Milani ci sarà inoltre la fiera agricola con il mercato contadino a km 0 con le aziende agricole del territorio e con la presenza degli animali.

Dalle 8 alle 19 alla chiesetta di San Biagio posta all’interno della struttura delle Canossiane sarà esposta la reliquia del Santo e alle 7 e alle 10 ci sarà la Messa. Per l’ocasione sarà possibile partecipare anche alla pesca di beneficienza.

Alle 11 in via Magna e 4 giugno la sezione cittadina dell’Anpi terrà la commemorazione dei partigiani magentini Magna e Colombini, uccisi proprio durante la Fiera di San Biagio del 1944. Per l’occasione verrà deposto un mazzo di fiori alle lapidi e verranno letti dei brani di commemorazione.

Alle 12, per ora di pranzo, è prevista la tradizionale trippa preparata da: Gruppo Alpini, Associazione Bersaglieri e Centro Diurno Anziani, con la possibilità di asporto direttamente nelle sedi delle associazioni.

Alle 16 sul sagrato della Basilica di San Martino è attesa la benedizione dei Panettoni di San Biagio che verranno poi offerti a tutti, per i più piccoli invece sono previste caramelle e panettoncini. In caso di maltempo la distribuzione si terrà all’oratorio San Martino.

Alle 18 nella sala consigliare «Mariangela Basile» è attesa invece la consegna delle borse di studio agli alunni meritevoli intitolate a Giovanni Lami.

Chiuderà infine la giornata alle 21 al Teatro Lirico il concerto «Dalla e dintorni». L’esibizione della Band Thunder Brothers è dedicata a Lucio Dalla e ad altri grandi cantautori italiani che hanno raccolto direttamente o indirettamente l’eredità della sua musica. L’ingresso sarà ad offerta libera ed il ricavato verrà impiegato per il restauro del Santuario della Beata Vergine Assunta.

Le parole di Del Gobbo e don Giuseppe

«L’Amministrazione Comunale è impegnata a mantenere vive le tradizioni locali e a promuovere momenti di socialità in cui i magentini e non solo possano riscoprire le usanze popolari e, insieme ad esse, la storia di Magenta e del suo territorio - sottolinea il sindaco Luca Del Gobbo - Le tradizioni e le usanze popolari costituiscono infatti un patrimonio culturale per ogni comunità. Tale patrimonio, in un’epoca come quella che stiamo vivendo, in una società votata all’individualismo e dopo gli anni difficili dell'emergenza epidemiologica da cui ci stiamo riprendendo, rischia di essere dimenticato. Ogni anno a Magenta la tradizione si rinnova e festeggiare San Biagio, così come San Martino e San Rocco, diventa un’occasione irrinunciabile per fare un salto nel passato alla ricerca delle nostre radici e, insieme ad esse, alla riscoperta dei valori della nostra gente».

Parole a cui fanno eco quelle del parroco don Giuseppe Marinoni: «Magenta, Città dei Santi… e sono davvero tanti! Il prossimo 3 febbraio, ricordiamo San Biagio, un Vescovo e per questo amico di Gesù e amico degli uomini. Prima di morire martire per Cristo, San Biagio si è preso cura di un bambino malato. A lui chiediamo la guarigione dell’anima e del corpo».

Seguici sui nostri canali