Rho Soccorso illumina la sua sede con i colori della bandiera italiana

Il sindaco Pietro Romano: "Siete un punto di riferimento importante per la città, Rho è orgogliosa del lavoro che fate ogni giorno"

Rho Soccorso illumina la sua sede con i colori della bandiera italiana
Altro Rhodense, 26 Giugno 2021 ore 14:00

La sede sarà illuminata tutte le sere per 365 giorni all'anno

La torre dell'ex acquedotto con i colori della bandiera italiana

Rho Soccorso ha illuminato la sua sede, l’ex torre dell’acquedotto comunale di via Legnano, da anni sede dell’associazione di pronto intervento con i colori verde, bianco e rosso della bandiera italiana.

Il sindaco Pietro Romano : "Siete un punto di riferimento per la città"

Una cerimonia semplice quella avvenuta nella serata di mercoledì alla presenza del sindaco di Rho Pietro Romano e del presidente dell’associazione delle ambulanze rhodensi Fabrizio Pregliasco «Siete un punto di riferimento per la città e per i rhodensi - ha affermato il primo cittadino di Rho rivolto ai volontari dell’associazione che hanno assistito all’accensione della torre - In questi mesi di emergenza sanitaria abbiamo apprezzato più del solito il vostro lavoro, il vostro mettervi a disposizione della cittadinanza in un momento particolarmente difficile. Non posso fare altro che dirvi grazie che per quello che fate ogni giorno per noi».

Il presidente  Pregliasco: "Un segno per far capire alla gente che siamo a loro disposizione"

Prima dell’accensione della torre con i colori della bandiera italiana ha preso la parola anche Fabrizio Pregliasco il presidente delle tute arancioni rhodensi. «Abbiamo deciso di illuminare la nostra torre con i colori della bandiera italiana per stare ancora più vicini ai cittadini, per far capire che ci siamo che siamo a loro disposizione, pronti a intervenire in caso di bisogno - ha detto il presidente Fabrizio Pregliasco»

Prima dell'accensione le note dell'inno di Mameli

Poi l’inno di Mameli e l’accensione della torre tra gli applausi dei volontari e dei residenti dei palazzi vicini che si sono affacciati alle finestre per assistere alla cerimonia di accensione della torre dell’ex acquedotto di via Legnano, sede ormai da diversi anni delle tute arancioni rhodensi.