Parabiago, sindaco in Prefettura per il vertice sui profughi ma non c'è nessuno

Parabiago, sindaco in Prefettura per il vertice sui profughi ma non c'è nessuno
26 Novembre 2016 ore 18:53

PARABIAGO - Primo tavolo sull'immigrazione rimandato? Il consigliere metropolitano Raffaele Cucchi si è presentato, ma non ha trovato nessuno. Dopo aver ricevuto la lettera del prefetto con il relativo invito a partecipare al primo tavolo sull'immigrazione istituito recentemente dal prefetto di Milano per affrontare le difficoltà riscontrate nell'accoglienza profughi, il sindaco di Parabiago Raffaele Cucchi ha confermato la propria partecipazione e si è presentato venerdì sera 25 novembre pensando di confrontarsi sull'argomento. In verità una volta giunto a Milano, non ha trovato nessuno, «forse l'incontro è stato rimandato dimenticando di avvisare chi è stato precedentemente convocato» ha commentato Cucchi. «Assurdo - dichiara il primo cittadino nonché consigliere metropolitano di opposizione -: è questa l'attenzione che si ha per il territorio? Sarà stata pure una dimenticanza, ma per cercare di essere presente all'incontro ho fatto una gran corsa. Si vede che il problema immigrazione non è poi così tanto un problema... se la prossima volta mancherò, non mi si venga a dire che mi disinteresso!». La data del vertice è stata effettivamente cambiata: l'incontro è stato anticipato di un giorno e si è svolto giovedì 24 novembre, mentre sulla lettera di convocazione inviata ai sindaci della zona, tra i quali Alberto Centinaio di Legnano, era riportato venerdì 25.