Menu
Cerca

Pace in Medio Oriente, una settimana di preghiera con la Sposa di Sion

Torna l'iniziativa di preghiera dell'associazione Sposa di Sion. Preghiera e digiuno n gli ultimi e con i fedeli ebrei e musulmani per una nuova pace.

Pace in Medio Oriente, una settimana di preghiera con la Sposa di Sion
Altro Rhodense, 23 Giugno 2018 ore 14:23

Torna anche quest'anno la settimana di preghiera e forme di digiuno promossa dall'associazione Sposa di Sion.

Settimana di preghiera per la pace

Una settimana di preghiera e forme di digiuno a favore delle famiglie in difficoltà, per implorare la pace in Medio Oriente ocn la Consacrazione delle terre e nazioni mediorientali, e a sostegno  di Papa Francesco e della sua opera di rinnovamento spirituale e riforma della chiesa. Dopo l'esperienza dello'anno scorso, l’Associazione Sposa di Sion, sorta a Rho nel gennaio 2006 per  promuovere iniziative spirituali ed umanitarie in sintonia coi valori della Chiesa Cattolica, promuove anche quest’anno una settimana di preghiera. Numerose le adesioni, non solo tra le Chiese del territorio.

Preghiera interreligiosa insieme agli ultimi

Dal 25 giugno al 2 luglio si pregherà nelle chiese, nelle sinagoghe e nelle moschee, nelle case dove si trovano ammalati e nelle famiglie in difficoltà. E si pregherà per le strade, insieme alle prostitute e ai senza fissa dimora. “Siamo consapevoli che le cause dei conflitti che stanno devastando il Medio Oriente e altre nazioni come il Congo, coi suoi 8 milioni di morti negli ultimi 20 anni, siano da ricercare nella sete di profitto e di potere, nell’idolatria del denaro e nel disprezzo del valore della dignità umana – si legge nella nota dell’Associazione - Perciò, con Papa Francesco, diciamo ‘No a un’economia dell’esclusione. No alla nuova idolatria del denaro. No ad un denaro che governa invece di servire. No all’inequità che genera violenza’".

Come partecipare

L’invito alla settimana è dunque esteso anche ai fedeli ebrei e musulmani, e a quanti, indipendentemente dal loro ideale religioso, "credono nel valore della famiglia, appoggiano l’azione riformatrice di Papa Francesco e anelano al bene prezioso della pace". Durante questa settimana di preghiera sarà possibile recitare l’Atto di Consacrazione dei Figli di Abramo e delle terre e nazioni mediorientali, che si potrà trovare insieme all’icona di Maria “Sposa della Famiglia”, che sottolinea l’importanza del coinvolgimento nella preghiera dei fedeli ebrei e musulmani. Ulteriori informazioni sul sito www.sposadision.it. "Al di là di ogni comunità di appartenenza, orientamento politico e credo religioso - concludono gli organizzatori -  invitiamo tutti i a sostenere questa “cordata di preghiera” per la pace nel mondo. Chi volesse unirsi all’iniziativa può scrivere a sposadision@yahoo.it".